Primo di cordata, vola dallo Spigolo Giallo

AURONZO DI CADORE – Ieri mattina attorno alle 11, la Centrate del Suem è stata allertata da un alpinista volato primo di cordata, sul quinto tiro della Via dello Spigolo Giallo sulla Piccola delle Tre Cime di Lavaredo.

L’uomo, un austriaco di 41anni, che era caduto per una ventina di metri, è stato recuperato con un verricello di 30 metri dall’elicottero del Suem di Pieve di Cadore e trasportato all’ospedale di Treviso per un sospetto trauma all’anca, alla gamba e toracico. La compagna di cordata restata in parete, una tedesca di 52 anni, aveva riportato un’abrasione alla mano nel tentativo di trattenere la caduta con la corda.

Purtroppo la presenza costante di nebbia non permetteva più l’avvicinamento dell’eliambulanza, ma fortunatamente una cordata in salita si è presa carico dell’infortunata, calandola in corda doppia fino alla base della parete dove si trovavano le squadre del Soccorso alpino di Auronzo e della Guardia di finanza di Auronzo e Cortina, che le hanno medicato la mano per poi accompagnarla alla sua macchina.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.