Zanzare, al via incontri e consigli

BELLUNO – La zanzara non è solo un insetto fastidioso, la puntura di zanzara può diventare talvolta un pericolo per la trasmissione di alcune malattie virali e rappresentare un vero e proprio problema di salute.

L’Ulss Dolomiti ha attivato un ciclo di incontri infomativi aperti a tutta la cittadinanza per sensibilizzare sulle misure preventive da poter adottare per ridurre la proliferazione delle zanzare e sulle malattie virali che possono essere trasmesse dalle punture di questi insetti.

I primi due incontri si terranno: martedì 11 luglio 2023 dalle ore 19.00 a Santa Giustina, al centro culturale – biblioteca in via Cal de Formiga 31; giovedì 13 luglio 2023 dalle ore 19.00 a Farra d’Alpago, nella palestra comunale in via Castelnuovo.

Per ridurre il rischio di infezione, la misura preventiva più efficace che ognuno di noi può attuare è quella di proteggersi dalle punture di zanzare e contrastarne la diffusione.

Come possiamo proteggerci? Alcune raccomandazioni.

  • Usa repellenti sulla pelle: applicare prodotti disponibili in commercio. Controllare che i prodotti utilizzati siano a base di icaridina (KBR 3023) o DEET (N,N-dietil-m-toluamide). Ri-applicare il prodotto più volte al giorno durante la giornata sopratutto se fa caldo e si suda. Per i bambini piccoli e le donne in gravidanza seguire le specifiche raccomandazioni.
  • Vestiti adeguatamente: sopratutto le persone anziane e fragili, dovrebbero indossare vestiti lunghi e coprenti (es. maniche e pantaloni lunghi). Quando fa caldo preferire tessuti leggeri adatti all’estate (es. tessuti in lino, cotone, ecc.).
  • Zanzariere: tenere le zanzariere abbassate per ridurre le zanzare in casa, quando si aprono le finestre.

Alcuni consigli per ridurre la proliferazione di zanzare.

Evitare i ristagni di acqua: è sufficiente pochissima acqua stagnante affinchè le zanzare possano depositare le uova e riprodursi. Cosa si può fare: svuotare giornalmente vasi, sottovasi e le raccolte d’acqua in generale; coprire con teli o microteli le raccolte di acqua che non possono essere svuotate; applicare periodicamente, nei fossati di pertinenza privata e in presenza di acqua stagnante con presenza di larve di zanzara, prodotti a base di Bacillus thuringiensis var. israelensis; posizionare pesci che si nutrono delle larve di zanzara (es. Gambusia), nelle raccolta d’acqua private, quali laghetti e stagni; mantenere correttamente il giardino (sfalcio dell’erba, potatura delle siepi)

Usare prodotti larvicidi: I larvicidi sono delle pastiglie che uccidono le larve. Possono essere acquistati nei consorzi agrari, in farmacia o in negozi specializzati (anche e-commerce). Devono essere applicati nei tombini e nelle caditoie (griglie dove defluisce l’acqua)  dove c’è acqua stagnante; sono i prodotti più importanti da utilizzare anche a casa; Che prodotti usare? Possono essere utilizzati prodotti a base di: Pyriproxifen, S-Methoprene, Bacillus thurigiensis var. israelensis o olio siliconico (PDMS, Polidimetilsilossano).

Non usare prodotti adulticidi: gli adulticidi sono prodotti che vengono nebulizzati nell’aria o sulla vegetazione per uccidere le zanzare adulte. Hanno un effetto debole e di breve durata; Non sono di norma indicati per la lotta ordinaria contro le zanzare. Anche per le case private non è raccomandato il loro uso periodico; Questi prodotti sono utilizzati solo quando sono presenti criticità sanitarie molto particolari (es. comprovata presenza di alta densità di zanzare, presenza di specie moleste) e, quando utilizzati, deve essere posizionata una idonea cartellonistica almeno 48 ore prima dell’intervento.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.