Ferrata compromessa, recuperata escursionista

CORTINA D’AMPEZZO – Nel primo pomeriggio, alle ore 14.30 circa, un’escursionista francese di 29 anni, dopo aver salito in solitaria la Ferrata Tomaselli alla Punta Sud di Fanes, mentre scendeva lungo l’altro tratto di cavo attrezzato, una trentina di metri più sotto lo ha trovato staccato dalla roccia, con il fittone appoggiato sulla neve, è non se l’è sentita di proseguire nella discesa.Individuata dall’equipaggio dell’elicottero del Suem di Pieve di Cadore a 2.960 metri di quota, la ragazza è stata recuperata con un verricello di 30 metri dal tecnico di elisoccorso, per essere poi trasportata al Passo Falzarego, dove aveva la macchina.

Successivamente, attorno alle ore 15 la Centrale del 118 ha ricevuto la richiesta di aiuto di una 82enne di Castellavazzo (BL), che era scivolata nella scarpata di un ruscello dietro casa. Una squadra del Soccorso alpino di Longarone è quindi intervenuta in supporto al personale sanitario dell’ambulanza per provvedere al suo recupero. L’anziana, che sembrava avere riportato qualche escoriazioni, è stata trasportata per i controlli del caso all’ospedale di Belluno.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.