Zanzare: questa sera incontro ad Arsiè

FELTRE – Dopo gli incontri di Pieve di Cadore e di Agordo, il prossimo incontro con la cittadinanza per la sensibilizzazione su come prevenire la puntura di zanzara si terrà venerdì 26 agosto 2022 alle 17.30 ad Arsiè nella sala riunioni delle Scuole Medie – Piazza G. Marconi 3.

La zanzara non è solo un insetto fastidioso, la puntura di zanzara può diventare talvolta un pericolo per la trasmissione di alcune malattie virali.

L’Ulss Dolomiti ha attivato un ciclo di incontri per sensibilizzare i cittadini sulle misure preventive da poter adottare per ridurre la proliferazione delle zanzare e sulle malattie virali che possono essere trasmesse dalle punture di questi insetti. In Italia, le malattie virali trasmesse dalla puntura di zanzare sono: West Nile, Chikungunya, Dengue, Zika.

Come possiamo proteggerci? Ricordiamo alcune raccomandazioni.

Per ridurre il rischio di infezione, la misura preventiva più efficace che ognuno di noi può attuare è quella di proteggersi dalle punture di zanzare:

  • all’aperto indossare indumenti di colore chiaro che coprano la maggior parte del corpo;
  • proteggere la propria abitazione con zanzariere a tutte le finestre e porte di ingresso;
  • all’aperto utilizzare repellenti cutanei per uso topico registrati come Presidi Medico-Chirurgici (PMC) presso il Ministero della Salute o come Biocidi secondo il Regolamento UE n.528/2012, attenendosi alle norme indicate sui foglietti illustrativi, ponendo particolare attenzione al loro impiego su bambini, donne in gravidanza e in allettamento;
  • nel solo caso di presenza di zanzare in ambienti interni, vaporizzare spray a base di piretro o altri insetticidi per uso domestico, oppure utilizzare diffusori di insetticida elettrici, areando bene i locali prima di soggiornarvi.

Alcuni consigli utili per ridurre la proliferazione di zanzare.

  • Mettere al riparo dalla pioggia tutto ciò che può raccogliere acqua piovana;
  • coprire vasche, cisterne, bidoni e tutti i contenitori dove si raccoglie l’acqua con zanzariere, teli o coperchi;
  • svuotare settimanalmente i sottovasi, ciotole e qualsiasi altro contenitore lasciato all’aperto;
  • mettere nelle fontane e vasche ornamentali pesci rossi o altri pesci che si nutrono di zanzare;
  • verificare che le grondaie siano pulite e non ostruite e che sui teli che coprono cumuli di materiali e legna non ristagni l’acqua.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.