Ponte nelle Alpi crede nella transizione ecologica

PONTE NELLE ALPI – “Facciamo la transizione ecologica”: non è solo un imperativo, ma anche il titolo dell’incontro di approfondimento promosso dallo Sportello Pubblichenergie di Ponte nelle Alpi con i Gas, i Gruppi di Acquisto Solidale.

L’appuntamento, curato dal relatore Mauro Moretto, si è svolto sabato scorso nella sala riunioni della Pro Loco, al Parco Ex Casa Rossa: nello specifico, si è parlato del modo più efficace per mettere energia pulita nelle nostre azioni quotidiane, ma anche di bandi e fondi finalizzati a incentivare la sostenibilità ambientale.

«I dati parlano chiaro – argomenta l’assessore comunali alle Politiche ambientali, Pierluigi Dal Borgo – e fotografano un aumento di Co2 nell’atmosfera. Ciò significa che non siamo ancora sulla strada giusta, anche se a livello globale la percezione rispetto a queste tematiche sembra cambiata. Soprattutto a livello governativo, c’è voglia di dare una risposta in termini di transizione ecologica. E i problemi legati alla guerra in Ucraina spongono ad accelerare su tale versante».

Dal canto suo, il Comune di Ponte nelle Alpi è pronto a recitare la propria parte: «Abbiamo già stanziato 35mila euro per l’acquisto di un’auto elettrica. In generale, ogni azione, anche da parte del privato e del singolo cittadino, dovrà essere orientata al risparmio energetico: a un’edilizia più rispettosa, a una mobilità più sostenibile».

È sulla transizione ecologica che si gioca il futuro del territorio: «In questo senso – conclude l’assessore Dal Borgo – è necessario coinvolgere i Gruppi di acquisto solidale e dare forma e concretezza alle Comunità energetiche. Il nostro destino lo possiamo prendere in mano: siamo noi stessi gli artefici».

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.