Padrin distribuisce le deleghe ai consiglieri provinciali

BELLUNO – «Andiamo avanti con l’agenda amministrativa, in pieno spirito di servizio e condivisione, per le partite importanti del nostro territorio, consapevoli delle difficoltà, ma convinti delle grandi potenzialità del Bellunese». È quanto afferma il presidente della Provincia di Belluno, Roberto Padrin, che nella tarda mattinata di oggi ha firmato il decreto di conferimento delle deleghe di coordinamento politico ai consiglieri provinciali. Un passaggio che segue di pochi giorni l’approvazione in consiglio, all’unanimità, delle linee programmatiche.

«La condivisione del programma di governo è stata ampia e tutti i consiglieri hanno dato piena disponibilità a lavorare insieme per il bene del territorio» sottolinea il presidente Padrin. «L’operatività dell’ente Provincia non era mai venuta meno, grazie all’impegno degli eletti e degli uffici. Ma oggi acquista maggiore vigore. Le sfide del territorio sono note e ambiziose, e io mi sento al sicuro perché ho una squadra di dieci consiglieri che – ognuno secondo le sue competenze e professionalità – saprà perseguire con convinzione gli obiettivi che ci siamo dati».

Il decreto di deleghe individua come vice presidente Lucia Da Rold (che alle elezioni di dicembre era risultata la consigliera con il voto ponderato più alto). Si occuperà anche di edilizia scolastica, welfare, volontariato e sociale, e pari opportunità.

Serenella Bogana è stata delegata dal presidente nelle materie del personale, attività produttive, istruzione, formazione e rapporti con gli enti locali. Walter Cibien si occuperà di bilancio, patrimonio e innovazione. A Franco De Bon le deleghe a caccia e pesca, urbanistica, minoranze linguistiche. A Simone Deola rifiuti, ambiente, Unesco, agricoltura, cultura, e demanio idrico. Danilo De Toni è stato delegato a occuparsi di turismo, Mattia Gosetti avrà invece la difesa del suolo e la Protezione Civile. Fabio Luchetta avrà le materie di viabilità e infrastrutture, Paolo Perenzin quelle relative a Fondo Comuni di confine e programmazione strategica unitaria. Dario Scopel si occuperà di trasporti, mobilità e impianti a fune. Infine, le deleghe relative a lavoro, sport, vigilanza caccia e pesca, attuazione della legge regionale 25/2014, rapporti con le istituzioni, Olimpiadi Milano-Cortina 2026 e grandi eventi restano in capo al presidente.

1 Trackback / Pingback

  1. Ultim’ora Padrin distribuisce le deleghe ai consiglieri provinciali – Ultim’ora

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.