Le fiamme si spostano verso Pian di Vedoia

LONGARONE – Continuano a preoccupare le condizione del fronte dell’incendio che dalla Val Desedàn, nel longaronese, sta avanzando lungo la Val dei Molini dei Frari nel comune di Ponte nelle Alpi. Complice anche il vento che non sembra voler mollare di intensità.

Dopo una piccola pausa che li hanno costretti al rientro nelle rispettivi basi di Genova e Roma, sul posto sono ritornati anche i due Canadair CL-415 che stanno continuando ad operare con carichi sulle acque del lago di Santa Croce. Sul posto anche un terzo Canadair, proveniente da Genova, che attualmente sta operando in sinergia con le autorità locali.

Fortunatamente l’intensità delle nubi provocate dai fumi dell’incendio è diminuita, permettendo così le operazioni di carico acqua nel bacino idrico dell’Alpago. Tale procedura permette di effettuare lanci aerei più frequenti e maggiori, senza perdere tempo con voli fino alla costa veneziana.

Da quanto si può notare dalle operazioni di volo, la maggior parte degli scarichi avviene tra le due valli dei rispettivi comuni di Longarone e Ponte nelle Alpi, nei pressi dell’abitato di Fortogna e Pian di Vedoia. Alcune azioni di spegnimento stanno avvenendo anche nei versanti tra la Conca di Cajada e località Soffranco.

«Il fuoco da un paio d’ore sta lambendo il Rio dei Frari, che in questo periodo è in secca, vicino al ponticello della ferrovia» informa Paolo Vendramini, sindaco di Ponte nelle Alpi. «Le squadre sul posto, con il contributo dei volontari boschivi, sono impegnate per impedire alle fiamme di raggiungere la sponda opposta».

1 Trackback / Pingback

  1. Ultim’ora Le fiamme si spostano verso Pian di Vedoia – Ultim’ora

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.