“Visioni buzzatiane” grazie all’esposizione fotografica del Collettivo Meraki

PIEVE D’ALPAGO – E’ stato il municipio di Pieve d’Alpago ad ospitare la seconda tappa della mostra fotografica del Collettivo Meraki “Visioni buzzatiane: natura, uomo, mistero”. L’esposizione sarà visibile dal 6 al 27 marzo.

In mostra le fotografie realizzate dagli artisti del Collettivo Meraki composto da Mauro Case, Matteo Dalle Feste, Paolo Mecca, Irene Pampanin e Stefano Perenzin. I fotografi hanno avuto l’idea di interpretare, attraverso la visione fotografica, le atmosfere e le sensazioni evocate da una selezione di opere del giornalista, scrittore e pittore bellunese Dino Buzzati nel 50° anniversario dalla sua scomparsa.

Le opere esposte, realizzate con diverse tecniche fotografiche (dalla tradizionale pellicola al digitale, dal bianco e nero al colore, fino all’infrarosso), sono accompagnate da brevi citazioni buzzatiane lette ed interpretate dal gruppo teatrale Bretelle Lasche, ascoltabili con il proprio smartphone durante la visita.

La mostra, presentata per la prima volta al pubblico lo scorso ottobre in occasione della 25° edizione della rassegna culturale Oltre Le Vette a Villa Buzzati San Pellegrino (dove Dino Buzzati nacque nel 1906), verrà portata nel corso del 2022 in diverse biblioteche della provincia di Belluno.

L’inaugurazione si è svolta domenica 6 marzo alle ore 16.00 nel municipio di Pieve D’Alpago, con la presentazione dell’avvocato ed esperto d’arte Erminio Mazzucco e il gruppo Bretelle Lasche che ha letto dal vivo alcuni brani di Buzzati.

Ingresso gratuito: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9.00 alle 12.30, giovedì dalle 15.00 alle 17.30, sabato dalle 9.00 alle 11.30, domenica dalle 15.00 alle 18.00. Chiuso il martedì.

Il collettivo Meraki.

E’ composto da artisti bellunesi che hanno unito la loro passione per la fotografia dando vita a un’innovativa realtà culturale per la provincia di Belluno. Il nome, Meraki, è di origine greca e significa letteralmente “essenza di noi stessi“, fare qualcosa con l’anima, l’amore e la creatività. Nato sotto il segno del lockdown, il collettivo si presenta al pubblico con questa seconda esperienza che rappresenta l’inizio di una serie di altri progetti.

1 Trackback / Pingback

  1. Ultim’ora “Visioni buzzatiane” grazie all’esposizione fotografica del Collettivo Meraki – Ultim’ora

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.