Da Rold Logistics Belluno: una vittoria pesante

BELLUNO – «Possiamo vincere, magari 3-1», aveva dichiarato alla vigilia il presidente Sandro Da Rold. E la profezia si è puntualmente avverata. Sì, tutto come previsto dal massimo dirigente: successo nel derby veneto e nello spazio di quattro set. La Da Rold Logistics Belluno vola. Infila la terza vittoria consecutiva, cementa l’ottava posizione in graduatoria ed è a sole 2 lunghezze dal sesto posto. Lo scacco matto al Montecchio Maggiore arrivagrazie a una battuta estremamente efficace, mentre De Santis si conferma top scorer (17 punti). Ed è ancora un fattore Piazzetta: 12 punti, 2 ace e 3 muri per il centrale. Ottima anche la prova di Maccabruni: in regia e a muro (4).

Il sestetto di partenza non cambia. A cambiare è il roster: con Della Vecchia fuori causa, infatti, il ruolo di secondo palleggiatore spetta a Matteo Galliani, giovane regista del vivaio targato Spes e alla prima panchina in A3. La DRL alza subito il volume del suo servizio. E la ricezione vicentina vacilla: a risultare indigesto agli ospiti è soprattutto Piazzetta, autore di 2 ace e di un filotto che ispira la fuga dolomitica. Fuga che parte già sul 10-5, mentre il massimo vantaggio tocca la doppia cifra.

Il Montecchio sembra poter rialzare subito la testa. Sembra, perché il 4-8 a tabellone diventa ben presto 13-9, in virtù di un parziale di 9-1 chiuso da un gran muro del solito “Piaz”. I bellunesi prendono il largo e, nonostante un calo nelle percentuali d’attacco, tengono ben saldo il controllo delle operazioni. Fino al definitivo 25-20. Ma il Sol Lucernari è una squadra che non ha solo qualità: ha anche orgoglio. E, con le spalle al muro, squaderna un terzo set impeccabile, mentre i padroni di casa, sempre costretti a inseguire, non riescono ad affondare il colpo.

Colpo che verrà affondato nel parziale successivo. Nonostante la sofferenza finale: sul 18-11, i rinoceronti incassano un break al passivo di 10-3 e si ritrovano in parità. Tuttavia Montecchio, reduce da due gare di stop a causa del Covid, è ormai in riserva e i biancoblù non si lasciano scappare l’occasione,  complice pure una chiamata provvidenziale al video-check. E non è di certo la prima di questa annata. Così, i 350 accorsi alla Spes Arena possono liberare la gioia. Nessun dubbio: i rinoceronti sono sempre più vicini al traguardo salvezza.

«Vittoria pesante – argomenta coach Diego Poletto – ma vogliamo continuare a migliorarci. Stiamo dimostrando una maturità superiore rispetto all’andata: la gara di stasera aggiunge un pezzo sempre più granitico nella corsa alla salvezza e, perché no, ci permette di spostare un po’ più in alto il nostro target. Provare a scalare un po’ la classifica potrebbe essere uno stimolo ulteriore. Anche se l’importante è rimanere coerenti con ciò che siamo e stiamo facendo».

DA ROLD LOGISTICS BELLUNO 3 – 1 SOL LUCERNARI MONTECCHIO

PARZIALI: 25-16, 25-20, 21-25, 25-23.

DA ROLD LOGISTICS BELLUNO: Maccabruni 7, De Santis 17, Graziani 12, Ostuzzi 13, Piazzetta 12, Mozzato 5; Martinez (L), Gionchetti. N.e. Milani, Candeago, Paganin, Guolla, Galliani, Pierobon (L). Allenatore: D. Poletto.

SOL LUCERNARI MONTECCHIO MAGGIORE: Monopoli 1, Bellia 13, Baciocco 8, Marszalek 17, Franchetti 9, Frizzarin 6; Battocchio (L), Carlotto, Pellicori, Gonzato, Novello. N.e. Giusto, Zanovello, Guardavascio (L). Allenatore: M. Di Pietro.

ARBITRI: Giovanni Ciaccio e Sergio Pegoraro.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.