“Attenti alle porte”, disponibili le vetrofanie

BELLUNO – Si sta avviando a conclusione il progetto “Attenti alle porte”, inserito nel “Protocollo Aria” che con il supporto di Unioncamere Veneto coinvolge i sette comuni capoluogo del Veneto e nato in seguito all’Accordo del Bacino Padano sottoscritto dalla Regione Veneto per la riduzione dell’inquinamento. Le vetrofanie da esporre in vetrina diventano quindi disponibili per tutti gli esercizi commerciali interessati.

L’adesione al progetto non comporta nessun costo: le attività che intendono partecipare alla campagna di sensibilizzazione dovranno semplicemente richiedere le vetrofanie e, una volta ricevute, esporle all’ingresso e tenere chiuse le porte di accesso ai locali quando è in funzione l’impianto di climatizzazione – estiva o invernale -, così da contenere gli sprechi energetici e testimoniare una scelta responsabile nella gestione delle risorse.

Da parte sua, anche il Comune di Belluno parteciperà al progetto, esponendo le vetrofanie agli ingressi dei propri edifici come la biblioteca, il museo, gli uffici pubblici e le scuole.

I comuni aderenti al progetto hanno indicato come capofila il Comune di Treviso, che già nell’estate scorsa bandì il concorso di idee per la realizzazione dei loghi delle iniziative “Attenti alle porte” e “Protocollo Aria”: per partecipare all’iniziativa e richiedere le vetrofanie sarà quindi necessario scaricare i moduli dal sito del capoluogo trevigiano (all’indirizzo https://bit.ly/ProtocolloAria ) e inviarli per mail a attentialleporte@comune.treviso.it, indirizzo al quale potranno essere richiesti tutti gli eventuali chiarimenti necessari.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.