Fermato in stazione e “riaccompagnato” in carcere

Immagine archivio

BELLUNO – Nella tarda mattinata di ieri il personale della Squadra Mobile e della Polfer procedevano al controllo in stazione treni di un soggetto sospetto. L’accertamento permetteva di identificare l’uomo in F.C. di 47 anni, soggetto che presentava numerosi precedenti per reati contro la persona e il patrimonio.

Il soggetto inoltre, risultava destinatario di un ordine di ripristino della carcerazione, emesso dal Magistrato di Sorveglianza di Avellino, per un cumulo pene pari a 3 anni, 11 mesi e 26 giorni.

All’uomo era stata infatti concessa la misura dell’affidamento terapeutico presso il Ce.I.S. di Belluno, provvedimento a cui il soggetto non aveva mai ottemperato, inducendo di conseguenza l’Ufficio di Sorveglianza a ripristinare la misura detentiva nei suoi confronti.

C.S. è stato tradotto dagli agenti della Polizia di Stato alla Casa Circondariale di Baldenich.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.