Covid-19, focolaio nel Comune di Longarone

BELLUNO – Negli ultimi giorni si sta riscontrando nel Comune di Longarone un’incidenza particolarmente significativa determinata da un focolaio epidemico giovanile insorto in ambito scolastico e diffuso ad altri contesti.

Più in dettaglio, venerdì 22 ottobre è emersa una positività covid in un bambino con sintomatologia respiratoria minore sottoposta a tampone. Come di prassi, tutti i compagni di classe (scuola elementare di Catellavazzo) sono stati presi in carico e controllati, in adesione ai protocolli di settore. I controlli hanno messo in evidenza 9 ulteriori positività afferenti alla classe frequentata “dal caso indice”. Gli ulteriori controlli, a cerchi concentrici, dei contesti frequentati da questi 9 nuovi positivi covid hanno fatto emergere altre 11 positività (alcune evidenziate stamane).

Sono in corso indagini epidemiologiche approfondite finalizzate a valutare l’effettiva riconducibilità di tutta la casistica al caso indice sopraindicato (non è escluso un doppio focolaio parallelo con due casi indice).

Per effetto dell’impegnativa casistica coinvolgente l’intera scuola primaria di Castellavazzo è stata disposta la sospensione temporanea delle attività della struttura.

RICOVERI – Sono attualmente ricoverati al San Martino di Belluno 5 pazienti attualmente Covid positivi in area non critica di anni 51, 70, 73, 84 e 84. Al momento le terapie intensive non hanno persone covid positive ricoverate.

TERAPIA CON ANTICORPI MONOCLONALI – Ad oggi sono state trattate con anticorpi monoclonali dall’Unità Operativa di Malattie Infettive di Belluno 96 persone. Nella settimana qui analizzata sono stati somministrati 4 trattamenti con monoclonali.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.