Segnali luminosi dai Cadini di Misurina: interviene il Soccorso alpino

BELLUNO – Ieri, attorno alle ore 10.40, la Centrale del 118 è stata allertata a seguito della chiamata di un escursionista straniero che si trovava a ovest del Rifugio Auronzo, sotto le Tre Cime di Lavaredo, aveva visto dei segnali luminosi e prolungati nella zona dei Cadini di Misurina e temeva potesse trattarsi di una richiesta di aiuto. In contatto telefonico con gli operatori, l’uomo ha specificato che, salito in cresta per fare delle foto, aveva notato i segnali. Dopo aver attivato il Soccorso alpino di Auronzo, una squadra del Sagf ha raggiunto l’escursionista sul posto e ha verificato ancora la presenza delle luci a est della Torre Wundt. L’elicottero del Suem di Pieve di Cadore, arrivato per effettuare un sopralluogo, non ha però riscontrato niente di anomalo.

Verso le 11.30 una squadra del Soccorso alpino di Cortina è intervenuta lungo la pista A del Col Drusciè, dove una bimba di 7 anni di Bologna si era fatta male a una gamba. La bambina è stata trasportata all’ospedale di Cortina.

Alle 12.30 il Soccorso alpino di Livinallongo è stato inviato nelle vicinanze di Passo Campolongo, per una ciclista caduta dalla propria mountain bike, mentre stava percorrendo con un’altra persona il sentiero numero 3. Raggiunta nel bosco da quattro soccorritori, che le hanno prestato le prime cure per un sospetto trauma al ginocchio, A.F., 45 anni, di Verona, è stata caricata in barella e trasportata a spalla per 500 metri, fino all’ambulanza partita in direzione dell’ospedale di Brunico.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.