La foto ricordo in cima alla vetta e poi la tragedia

VAL DI ZOLDO – Poco prima delle ore 14.00 di ieri, mercoledi 23 giugno, la Centrale del 118 è stata allertata dai compagni di un’escursionista scivolata dalla cresta degli Sfornioi.

I tre amici si trovavano nelle vicinanze della Cima di Mezzo, quando la donna ha perso l’equilibrio ed è precipitata. Dalle precise indicazioni del luogo dell’incidente ricevute, l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha individuato velocemente il punto in cui si trovavano i due uomini e, abbassatisi sulla verticale, hanno scorto il corpo di A.N., 50 anni, di Erto e Casso (PN), 150 metri più in basso. Sbarcati con un verricello di 60 metri, i soccorritori hanno allestito un ancoraggio e si sono calati per una trentina di metri.

Imbarellata, la salma è stata recuperata sempre con il verricello, per essere trasportata a Pontesei e affidata al carro funebre. Presenti il Soccorso alpino della Val di Zoldo e le autorità competenti. 

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.