Padrin dà il benvenuto al prefetto Savastano

BELLUNO – Il presidente della Provincia, Roberto Padrin, accompagnato dal consigliere anziano Massimo Bortoluzzi, ha ricevuto questa mattina a Palazzo Piloni il nuovo prefetto Mariano Savastano e ha dato il benvenuto a nome dell’intero consiglio provinciale.

Un incontro cordiale di mezzora in cui il presidente ha potuto illustrare al nuovo prefetto le peculiarità del territorio bellunese, le criticità, e le esigenze, ma anche i punti di forza.

«Ho trovato una persona disponibile al dialogo e pronta a lavorare insieme a tutti i soggetti istituzionali del territorio, per il bene comune – spiega il presidente Padrin -. È importante questo gioco di squadra, perché abbiamo davanti alcuni nodi critici. Come ho detto al prefetto, il momento storico è particolarmente critico, segnato non solo dal Covid, ma anche da due crisi aziendali importanti per il Bellunese, come Acc e Ideal Standard. Da un lato abbiamo le prospettive del Recovery Plan, in grado di portare risorse, e delle Olimpiadi invernali 2026. Dall’altro dobbiamo fare i conti con una situazione di crisi diffusa, di malessere generale da parte delle imprese, molte ridotte allo stremo dopo oltre un anno di pandemia, a partire dal turismo che ha dovuto rinunciare alla stagione invernale».

«Con il prefetto Savastano ci siamo augurati vicendevolmente buon lavoro – conclude il presidente Padrin -. Ci siamo garantiti il sostegno reciproco nell’operare insieme per gli interessi delle comunità bellunesi. Da parte mia e della Provincia, è questo impegno il modo migliore per dirgli “benvenuto a Belluno”».

Informazioni su Redazione 11206 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.