Turismo, Bond: «Vacanze Covid-tested, cominciamo dalla montagna»

BELLUNO – «Per salvare il turismo estivo bisogna studiare modalità innovative e garantire gli spostamenti Covid-free, con test sui turisti all’interno delle strutture e dei villaggi. Credo si possa cominciare dalla montagna, che dopo l’inverno mancato si trova in una situazione drammatica».

È quanto afferma il deputato di Forza Italia Dario Bond, che propone di sperimentare vacanze Covid-tested, con tamponi in entrata e in uscita da alberghi, campeggi, rifugi e strutture ricettive.

«Da mesi sostengo l’idea del “passaporto vaccinale”, per consentire gli spostamenti a chi è immune e vaccinato contro il Covid. Si può allargare la questione con tamponi e test nelle strutture ricettive della montagna. La combinazione di passaporto vaccinale e vacanze Covid-tested permetterebbe di salvare la stagione estiva, soprattutto per determinati tipi di soggiorni. L’idea potrebbe essere quella di restringerla ai soggiorni in hotel, villaggi vacanze, camping e bed and breakfast superiori a una settimana. La montagna si presterebbe benissimo, per le dimensioni spesso ridotte delle strutture e anche per la salubrità dell’aria e dell’ambiente. Credo sia fondamentale lavorare a questa idea fin da subito, per consentire alle località montane di raccogliere le prenotazioni per l’estate e sopravvivere così dopo un inverno da dimenticare. In attesa degli indennizzi, che rimangono fondamentali».

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.