Anziani a rischio isolamento in tempo di Covid: Anap continua le attività “anti-solitudine”

BELLUNO – Le Festività sono passate, più in sordina del solito. Tra restrizioni agli spostamenti e paura del virus, anche le visite ai parenti sono state ridotte. E per gli anziani è aumentato il dramma della solitudine. Lo rileva Anap, l’associazione degli artigiani pensionati di Confartigianato Belluno, che nell’ultimo anno ha organizzato diverse iniziative per aiutare gli over 65 a superare il tempo del Covid e il distanziamento sociale.

«Abbiamo dato il nostro contributo attivo, con lo sportello psicologico telefonico “pronto ti ascolto”, in cui figure di psicologi professionisti sono pronte ad ascoltare e dare una mano a chi si sente solo. Ma anche con altre iniziative, come appuntamenti mirati nel rispetto delle norme anticontagio, webinar e corsi formativi. Abbiamo anche prodotto un libretto sulle disabilità, in modo da raggiungere e dare supporto ai nostri soci e a tutti gli artigiani anche per quanto riguarda gli iter burocratici da seguire per le persone diversamente abili – spiega Antinesca De Pol, presidente Anap Belluno -. L’associazione, con le sue iniziative e il proprio lavoro per gli altri, è sempre stata vicina ai suoi soci. E lo sarà anche nei prossimi mesi, ancora caratterizzati dal Covid. Gli uffici e il telefono sono sempre attivi. Gli anziani hanno bisogno di un appoggio, di una mano, di una parola confortante. Soprattutto per evitare che il senso di solitudine possa accrescere il fenomeno della depressione».

Anap vuole essere un punto di riferimento per le persone anziane. Quindi per una platea molto ampia in provincia di Belluno. In Italia il 23% della popolazione ha più di 65 anni. Di questi, il 40% vive solo (si arriva al 38% di anziani soli oltre i 75 anni). Nel Bellunese i dati sono ancora più netti, perché una persona ogni quattro è over 65. E soprattutto nei piccoli paesi di montagna gli anziani vivono da soli. «Il senso di solitudine comporta anche un rischio di aumento della depressione. E fa crollare le difese immunitarie – continua la presidente De Pol -. È per questo che suggeriamo alle persone anziane di fare un po’ di movimento tutti i giorni. Aiuta la salute e stimola il buonumore. Se in questo periodo fa troppo freddo per uscire, ci sono dei programmi di ginnastica dolce anche sulle televisioni locali». 

Il suggerimento fa parte di una lista di consigli pratici che Anap e Confartigianato Belluno hanno indirizzato ai loro soci per contrastare la solitudine degli anziani e per evitare che le persone che vivono sole diventino facili vittime di raggiri e truffe. «Sono quattro consigli, oltre a quello di fare un po’ di movimento – conclude la presidente De Pol -. “Non temere di parlare con qualcuno”, “Cerca persone con gli stessi interessi”, “Prenditi cura di animali e pianti”, e “Fa’ amicizia con i vicini di casa”. Tutti speriamo di poter tornare presto alla normale quotidianità che vivevamo prima del virus. Nel frattempo, prendiamoci cura dei nostri anziani».

Informazioni su Redazione 11220 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.