Inaugurato a Caprile il Drive-in Vaccinale delle Dolomiti Agordine

BELLUNO – Inaugurato venerdi 4 settembre a Caprile il quarto drive-in vaccinale dell’Ulss Dolomiti a servizio della comunità agordina denominato “Drive-in Vaccinale delle Dolomiti Agordine”.

Si tratta di un presidio allestito dalla Protezione Civile, con sistema drive-in (accesso in auto con operatività per il tramite dei finestrini abbassati) utile, in modo flessibile, per varie attività correlate all’emergenza epidemiologica COVID: vaccinazioni per i bambini, giovani e adulti, tamponi diagnostici, test sierologici.

La decisione di collocare a Caprile questa struttura sanitaria mobile è stata assunta, assieme alle autorità locali, per la posizione baricentrica nell’ambito dell’Agordino, consentendo un facile accesso anche per i comuni delle terre alte, e per l’evidenza del buon funzionamento degli altri tre drive-in oggi attivi: Belluno- Ospedale San Martino, Feltre- Borgo Ruga, Tai di Cadore.

Il Drive-in di Caprile è entrato in funzione in via sperimentale nei primi giorni di questa settimana sia per l’esecuzione dei test sierologici agli insegnanti e al personale della scuola, secondo le indicazioni nazionali e regionali, sia per la prima tornata di vaccinazione contro la TBE e lo pneumococco.

Complessivamente in Ulss Dolomiti, con metodo drive-in, nella fase di ripresa post COVID sono state eseguite circa 12.000 vaccinazioni contro la TBE, circa 1.000 vaccinazioni contro lo pneumococco, e circa 1.500 test sierologici per il personale della scuola.

Il Drive-in Vaccinale di Caprile risulterà strategico, assieme agli altri tre Drive-in gestiti dal Dipartimento di Prevenzione e in parallelo con l’attività dei Medici di Medicina Generale e del Pediatri di Libera Scelta per la prossima compagna di vaccinazioni antinfluenzale che inizierà nel mese di ottobre.

Il metodo drive-in, attivato in tutte le Ulss del Veneto sulla base di esperienze nazionali e internazionali, garantisce la massima sicurezza operativa e igienico sanitaria per cittadini e operatori. L’utente, infatti, rimane nella propria auto, indossando la mascherina, abbassa il finestrino per il tempo strettamente necessario all’esecuzione dell’intervento e rientra in sicurezza a domicilio. Anche l’operatore conduce l’attività con minimo dispendio di dispositivi di protezione individuale e con ridottissimo contatto interpersonale con il cittadino. La diffusione del metodo drive-in è stata principalmente finalizzata all’esecuzione dei tamponi diagnostici per la ricerca del SARS-CoV-2. Nell’Ulss Dolomiti, prima in Italia, il sistema drive-in è stato impiegato per l’esecuzione delle vaccinazioni pediatriche e dell’adulto, iniziando con la vaccinazione contro l’encefalite da zecche, sospesa durante il lockdown e molto attesa dalla cittadinanza. 

L’Ulss Dolomiti ringrazia il Sindaco del Comune di Alleghe per l’impegno e la generosità con i quali ha affiancato l’Azienda Sanitaria nell’attivare il Drive-in Vaccinale delle Dolomiti Agordine. Questa realizzazione consente di portare importanti attività sanitarie, con metodi innovativi, in sedi facilmente accessibili alla nostra gente di montagna.

Informazioni su Redazione 10927 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.