Bim Gsp, lavori in emergenza all’acquedotto di San Vito

Bim Gestione Servizi Pubblici

SAN VITO DI CADORE – Sono tuttora in corso, e si concluderanno in giornata, le operazioni in emergenza di Bim Gsp per normalizzare l’erogazione idrica nel comune di San Vito dove, sabato pomeriggio, a causa del forte maltempo, il torrente Ru Secco ha danneggiato il muro di sponda facendo sfilare una delle due condotte dell’acquedotto presenti in loco, lasciando quindi senz’acqua buona parte del centro cittadino. 

Due gli interventi messi in atto dai tecnici del Pronto Intervento di Bim Gsp, in loco già sabato tardo pomeriggio: il primo, eseguito domenica pomeriggio e concluso a notte inoltrata, ha consentito la posa di un bypass, grazie al quale è stato possibile ripristinare l’erogazione a buona parte del centro cittadino. Il secondo, tuttora in corso e che si concluderà in giornata, riguarda il serbatoio e la linea di distribuzione che garantisce l’erogazione a via Belvedere, unica zona rimasta senz’acqua: i tecnici stanno lavorando all’interno della vasca per garantire il necessario apporto idrico in rete. 

A garantire acqua potabile, da domenica, anche l’autobotte di Gsp stazionata in centro paese.

«Sono stati necessari tre sopralluoghi in loco – spiega Bim Gsp – eseguiti congiuntamente con l’amministrazione comunale, per definire tempestivamente il da farsi: il primo, sabato notte, per verificare la situazione, accertare l’entità dei danni e mettere in atto le prime manovre tecniche per garantire l’erogazione idrica al maggior numero di utenze servibili; il secondo, domenica alle prime ore del mattino, per verificare la fattibilità di intervento in loco, subito esclusa a causa delle condizioni ancora sfavorevoli e dei preoccupanti livelli del torrente Ru Secco; il terzo, domenica nel primo pomeriggio, che ha consentito di procedere, a distanza di poche ore e in piena sicurezza, con la realizzazione del by-pass che ha riportato l’acqua, tra la notte di domenica e lunedì, a buona parte del centro cittadino. Indispensabile, nel garantire tempestività di intervento, il supporto dell’amministrazione comunale, presente costantemente durante tutta l’emergenza, e della Protezione Civile, che nel corso di esecuzione dei lavori ha monitorato, a monte dell’area di intervento, la stabilità dei versanti».

E prosegue: «In giornata concluderemo le attività indispensabili a garantire l’erogazione idrica anche a Via Belvedere, ultima zona rimasta priva. Ma non ci fermeremo naturalmente a questo che è solo un intervento in emergenza, non risolutivo: nei prossimi giorni ci attiveremo, di concerto con gli enti preposti, per la pianificazione delle azioni necessarie alla messa in sicurezza definitiva dell’area, dell’alveo e della tratta acquedottistica presente in loco».

Emergenza anche a Lorenzago di Cadore, nella giornata di sabato, per un guasto in località Via della Sega alla condotta di adduzione che alimenta il serbatoio da cui dipende tutto il centro cittadino. Tempestivo l’intervento di Bim Gsp, che ha attivato subito i serbatoi ausiliari e garantito con continuità l’erogazione idrica all’utenza collegata. La riparazione è stata eseguita in poche ore nella mattinata di domenica.

Informazioni su Redazione 10927 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.