Continuano i controlli delle Volanti

BELLUNO – Continuano i controlli delle Volanti della Questura di Belluno relativamente al rispetto delle norme del Codice della Strada. Nel pomeriggio di domenica scorsa una pattuglia procedeva al controllo di un ciclomotore il cui conducente, un giovane residente bellunese di origine marocchina di 25 anni già noto alle forze dell’ordine, all’atto del controllo non era in grado di esibire ne la patente di guida, che ammetteva di non averla mai conseguita, ne i documenti del mezzo da lui condotto. Dai controlli esperiti dagli uomini delle Volanti emergeva che il soggetto era realmente senza patente di guida e che il ciclomotore era privo dei documenti in quanto sottoposto a fermo amministrativo; infatti il ragazzo essendo stato trovato alla guida, ovviamente senza patente, di quel mezzo nel febbraio scorso il ciclomotore gli era stato “bloccato” e sullo stesso doveva trovarsi anche il sigillo che ne evidenziava lo stato di fermo. In merito al sigillo il giovane, incalzato dagli agenti, confessava di averlo rimosso per poter circolare senza dare nell’occhio. Accompagnato in Questura per la redazione degli atti a suo carico il ragazzo, in virtù del fatto che nel biennio trascorso era già stato sanzionato amministrativamente per la guida senza patente, veniva deferito all’A.G. per la recidiva di tale infrazione, che prevede l’arresto fino ad un anno, e per la rimozione del sigillo apposto sul veicolo nel momento in cui era stato sottoposto a fermo amministrativo, che prevede la pena della reclusione fino a 5 anni. Inoltre al giovane sono state elevate contravvenzioni al Codice della Strada per oltre 4 mila euro per aver circolato con un veicolo sospeso dalla circolazione in quanto già sanzionato per la mancanza della revisione periodica e perché in quanto custode di un veicolo sottoposto a fermo amministrativo circolava con lo stesso. Il ciclomotore, essendo stato utilizzato durante il periodo di fermo amministrativo, veniva affidato ad una depositeria autorizzata dalla Prefettura di Belluno per la sua successiva alienazione.

Nel pomeriggio del 9 maggio un giovane trentacinquenne originario del Comelico e residente nel comune di Belluno è stato sanzionato per la violazione dell’art. 75 del Testo Unico sugli Stupefacenti e segnalato al Prefetto di Belluno in quanto durante un controllo, effettuato da parte degli uomini delle Volanti della Questura, è stato trovato in possesso di alcuni grammi di hashish, quantitativo considerato “per uso personale”. Oltre ad essere stato sanzionato ed ad aver visto sequestratogli lo stupefacente il ragazzo dovrà presentarsi a colloquio con il Prefetto per essere reguardito in merito al suo comportamento e la patente di guida gli potrà essere sospesa per un periodo da uno a tre mesi.

Nella nottata del 10 maggio la volante durante un normale controllo trova un giovane bellunese di 23 anni alla guida di un’autovettura per lui troppo potente; infatti il giovane, che ha conseguito la patente da pochi mesi, si trovava al volante di auto con un rapporto potenza/tara (kw/t) superiore a quello consentito di 55 kw/t per il primo anno di patente. Al conducente veniva quindi contestata la violazione dell’art. 117 del C.d.S. con una sanzione amministrativa di 165,00 € e la sospensione della patente da 2 a 8 mesi.

Informazioni su Redazione 10821 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.