Alpago, già una cinquantina gli studenti che hanno aderito al Consiglio Comunale dei ragazzi

ALPAGO – Sono già oltre una cinquantina gli studenti delle scuole medie di Puos e Farra che hanno aderito al progetto del Consiglio comunale dei ragazzi per quanto riguarda il Comune di Alpago. L’iniziativa, nata alcuni anni fa a Pieve, è stata ora estesa dall’Amministrazione, con la fattiva collaborazione degli insegnanti, al territorio del nuovo comune unico, con l’intento evidente di avvicinare i più giovani alle istituzioni locali e renderli attivamente partecipi della vita comunitaria.

Nei giorni scorsi, alla presenza del sindaco e del vicesindaco con delega all’istruzione di Alpago, si è tenuto il primo incontro di presentazione dell’iniziativa che – come detto – è rivolta i ragazzi che frequentano le scuole medie di Puos e Farra. Alla riunione sono intervenuti, graditi ospiti, anche il sindaco e il vicesindaco del Consiglio comunale dei ragazzi di Lozzo di Cadore, oltre all’ex sindaco del consiglio dei ragazzi di Pieve, che oggi ha 25 anni. A loro, assieme anche a due ex insegnati della scuola di Pieve, il compito di “raccontare” ai ragazzi l’importanza di un’esperienza che travalica il solo curriculum scolastico e si apre invece alla dimensione sociale e “politica” nel senso più ampio del termine.

Tra i primi impegni del nuovo Consiglio comunale dei ragazzi di Alpago vi sono la redazione del regolamento e dello statuto, oltre alle elezioni che porteranno all’individuazione delle cariche rappresentative.

“I ragazzi sono il futuro prossimo della nostra comunità, non ci stancheremo mai di sottolinearlo”, commenta il sindaco di Alpago; “anche questa iniziativa va nel senso di investirli di una prima forma di partecipazione e di responsabilità per tradurre in atti concreti l’educazione civica, che deve costituire come e più di sempre una parte importante del loro bagaglio culturale”, aggiunge il primo cittadino di Alpago.

“Il Consiglio comunale dei ragazzi, che è e rimarrà aperto all’adesione di tutti gli studenti delle medie che vorranno farne parte, vuole favorire il senso di appartenenza alla nuova realtà comunale; unità e condivisione sono caratteristiche di questi giovani nostri concittadini che ci auguriamo possano trasfondere un domani anche nell’impegno sociale e amministrativo a favore del loro nuovo Comune”, le parole del vicesindaco con delega all’istruzione.

La dirigente dell’Istituto Comprensivo, Orietta Isotton, ha espresso la sua soddisfazione per l’esperienza fatta nell’ambito del consiglio comunale di Lozzo che si è distinto negli anni per il ricco ventaglio di attività e per l’entusiasmo con cui è cresciuto nel tempo, tanto che nel 2019 i ragazzi sono risultati vincitori di un importante riconoscimento da parte del Prefetto di Belluno per il progetto “La Costituzione entra nei nostri paesi”. La dirigente ha espresso quindi l’auspicio che anche il Ccr dell’Alpago possa essere fonte di soddisfazione tanto per i ragazzi che vi prendono parte che per gli amministratori.

Informazioni su Redazione 10810 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.