Pronti 68 milioni per i danni provocati da Vaia

BELLUNO – «Bene il Parlamento Europeo, bene anche le parole del Presidente Zaia – che garantisce la massima trasparenza sulla gestione e distribuzione dei fondi, ricordando che il Veneto è stata la Regione più colpita. Da presidente degli industriali bellunesi, mi sento però in dovere di ricordare, a mia volta, che la nostra è stata la provincia maggiormente devastata da Vaia e che necessita di interventi urgenti e straordinari».

A dirlo è la presidente degli Industriali bellunesi Lorraine Berton, che così commenta l’ok definitivo del Parlamento europeo al Fondo europeo di solidarietà per 277 milioni di euro richiesto per i danni provocati da Vaia, di cui 68 al Veneto.

«Mi auguro che adesso l’iter proceda velocemente e che vengano fatti tutti i passaggi burocratici del caso per rendere queste risorse liquide e disponibili. Contemporaneamente, mi auguro che il nuovo Governo faccia gli ulteriori passi comunicati all’indomani della Tempesta e provveda con la Legge Finanziaria per il 2020».

Scatta poi un appello: «Non solo le risorse devono arrivare al territorio per la ricostruzione, ma a essere coinvolte devono essere in via prioritaria le aziende del posto, che conoscono i luoghi, il clima, e hanno tutto il know-how necessario per operare con coscienza e rispetto. Si devono attuare tutte quelle misure utili per un loro coinvolgimento compatibilmente con le regole della libera concorrenza, ma evitando il massimo ribasso».

Informazioni su Redazione 10478 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.