A Sagrogna la storia degli sci da fondo

BELLUNO – Appuntamento domenica 22 settembre nell’antico Borgo di Sagrogna, in Comune di Belluno, con l’esposizione della storia degli sci da fondo. Una manifestazione allestita da Tonino Zampieri all’interno dell’ormai collaudata Orti in Piazza a firma della Pro Loco Pieve Castionese.

Duecentosessanta pezzi, di cui centodieci certificati ed inseriti nel Registro degli sci d’epoca della Marcialonga, che racconteranno la storia dello sci stretto, il tutto raggruppato nella più grande collezione della storia dello sci da fondo.

«Un evento unico nel suo genere – commenta Zampieri – e ancor più impreziosito dalla presenza degli esperti della Marcialonga che, per l’occasione, saranno a disposizione dei visitatori per certificare gli sci privati con attacco largo da sette centimetri e mezzo. Quindi un’occasione per visitare un’importante esposizione e farsi certificare i propri sci portati da casa».

Tra gli ospiti anche i fratelli Boninsegna, famosi produttori degli sci Nynsen utilizzati anche dal Gruppo Sportivo Castionese all’inizio della propria attività sportiva.

«Per il completamento dell’esposizione – termina Zampieri – siamo riusciti a raccogliere ed esporre anche le coppie di sci, inerenti le discipline fondo e discesa, che all’epoca erano accomunati dalla stessa serigrafia».

A poche decine di metri, sempre nel borgo di Sagrogna, sarà possibile visitare un’altra mostra che vedrà esposte le radio d’epoca dal 1920 al 1960.

Le esposizioni saranno visibili per tutta la giornata di domenica 22 settembre.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare Tonino Zampieri al numero 335 6956847.

Informazioni su Redazione 10471 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.