Auronzo si colora di rosa con Run4Dolomitike

AURONZO DI CADORE – Fervono i preparativi per Run4Dolomitike, la corsa delle donne per le donne che domenica 1 settembre alle ore 10,30 sarà l’appuntamento clou del primo dei cinque weekend di “Dolomitike”, rassegna di eventi al femminile promossa dal comune di Auronzo di Cadore insieme al Consorzio Turistico Tre Cime Dolomiti e all’agenzia E20. Non una corsa, ma più propriamente una passeggiata ludico motoria a passo libero, organizzata in collaborazione con A.S.D. US Tre Cime Auronzo e Ren Bu Kan Treviso, in cui le partecipanti potranno scegliere di cimentarsi su uno tra due percorsi, da 4,5 e 7,5 km, attorno al lago di Santa Caterina, con partenza dal Palaghiaccio: percorsi pianeggianti, accessibili a donne di ogni età e con qualsiasi livello di preparazione fisica, perché l’obiettivo ultimo della manifestazione non è il risultato agonistico, ma quello solidale. Parte del ricavato di ogni quota di partecipazione, infatti, sarà devoluto a un’associazione tra “AISM Belluno – Associazione Italiana Sclerosi Multipla” e “Belluno Donna – Centro antiviolenza”, a discrezione di ogni singolo partecipante, che dovrà indicare la propria scelta al momento dell’iscrizione.

Entrambe attive e radicate nel bellunese, le due associazioni operano su diversi fronti che pure hanno in comune, oltre alla centralità della figura femminile, anche diverse problematiche. «La sclerosi multipla è una malattia che colpisce soprattutto le donne, il rapporto con gli uomini è di 3 a 1 – spiega il presidente di AISM Belluno, Marco Moglia – Si affaccia tra i 20 e 40 anni, stravolgendo vite di giovani donne che spesso, purtroppo, sono anche mogli e mamme. Per noi è importante partecipare ad eventi come questo per raccogliere fondi utili a svolgere in tutta la provincia attività di sostegno psicologico, di segretariato sociale e di esercizio fisico con i malati. Ad Auronzo di Cadore, AISM può già contare su una realtà come Casa Letizia, casa vacanze accessibile alle persone con problemi di mobilità, ma ogni iniziativa pubblica ci aiuta a diffondere la cultura della prevenzione e ad avvicinare le famiglie, che spesso vivono nel silenzio il dramma della malattia, confinate nell’isolamento in cui versano molte zone del nostro territorio».

«Le donne che subiscono violenza hanno quasi sempre anche problemi di carattere economico – spiega la presidente di Belluno Donna, Anna Cubattoli – non hanno soldi, sono controllate negli spostamenti e anche nelle piccole spese. Basti pensare che nei dieci anni precedenti l’apertura dello sportello di Feltre, le donne provenienti dal feltrino erano 91; nei tre anni successivi, avevano contattato la succursale di Feltre già in 99. Avvicinarsi a loro è, quindi, determinante e questo ci impegna a partecipare a tutte le occasioni, come quella offertaci da Dolomitike, di far conoscere la nostra realtà e abbattere quelle distanze che ancora ci separano dalle aree più remote della provincia. Ogni contributo, poi, è prezioso per portare avanti questa opera di sensibilizzazione nella maniera più capillare possibile e, soprattutto, ci infonde grande coraggio per continuare il nostro lavoro».

Le iscrizioni a Run4Dolomitike sono già aperte, al costo di 12 euro a persona, 5 euro per bambini dai 6 ai 12 anni, gratis i bambini fino ai 5 anni. È possibile iscriversi online, attraverso il sito dolomitike.com, oppure presso l’ufficio del Consorzio turistico Tre Cime Dolomiti, in via Corte 18 ad Auronzo di Cadore. Sarà possibile iscriversi anche il giorno stesso della manifestazione, direttamente al Dolomitike Village allestito all’interno del Palaghiaccio.

Oltre a Run4Dolomitike, il primo weekend di Dolomitike prevede tanti altri eventi in programma. Sabato 31 agosto, appuntamento nel pomeriggio al Dolomitike Village per scoprire i segreti dei diamanti con il perito gemmologo Arianna Piazza, mentre in serata incontro con Chiara Giacomin, autrice del libro “Noi contro questa cosa senza nome”, che parla del suo impegno di mamma di un figlio affetto da una patologia ancora sconosciuta; nella biblioteca di Auronzo, invece, doppio appuntamento con Azalai, eclettico artista protagonista nel pomeriggio di un laboratorio teatrale su creatività e fantasia e in serata di una conferenza sul magico mondo della numerologia. Nella giornata di domenica 1 settembre, infine, al Dolomitike Village si terranno i laboratori per bambini de “La mongolfiera di Giorgia”, per la costruzione gadget colorati a tema mongolfiera, e in serata l’incontro con Marina Feltri, autrice del libro “Un grido al cielo”, tratto da una storia vera di violenza su una donna.

Informazioni su Redazione 10423 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.