Neve a bassa quota, vento e freddo polare in tutta la provincia

BELLUNO – Come annunciato dai bollettini meteo degli scorsi giorni, la neve è arrivata in provincia fino ai 600 metri di quota, nonostante sia il 5 maggio.

Imbiancato il piazzale del Nevegal, come è possibile vedere nell’immagine della webcam.

Venerdi la prefettura ha attivato nuovamente il piano neve e quindi è stato ripristinato l’obbligo di catene e pneumatici invernali.

Costanti gli interventi dei Vigili del fuoco che sono stati impegnati in alcuni interventi di rimozione piante a Quero, Santo Stefano, Limana, e Piaia.

Veneto Strade intanto comunica la CHIUSURA di alcuni PASSI.

«Si comunica la chiusura dei seguenti tratti stradali a causa del forte vento che crea notevoli accumuli di neve sul piano viabile:

  • S.R. 48 “delle Dolomiti” dal Passo Pordoi alla località ponte Vauz;
  • S.R. 48 “delle Dolomiti” dalla località Pian di Falzarego alla località Passo Falzarego;
  • S.P. 638 “del passo Giau” dalla località Pocol) alla località bivio Posalf;
  • S.P. 641 “del passo Fedaia” dalla località Capanna Bill al confine con Provincia di Trento.

Rimangono chiusi i seguenti tratti stradali: S.P. 24 “del Passo Valparola” dalla località Passo Falzarego al confine con la Provincia di Bolzano a causa del forte vento che crea notevoli accumuli di neve sul piano viabile.»

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.