Il dr. Perbellini alla direzione della UOC di Medicina Generale di Pieve

PIEVE DI CADORE – Con deliberazione n. 456 del 28 marzo, il Direttore Generale ha conferito l’incarico di durata quinquennale di Direttore della struttura complessa UOC di Medicina Generale dell’ospedale di Pieve di Cadore, al dott. Cristiano Perbellini.

Il dr. Perbellini è nato a Verona il 1° agosto 1968. Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Verona, ha conseguito il Diploma di Specializzazione in Geriatria sempre presso l’Università di Verona.

Il dr. Perbellini proviene dall’Azienda ospedaliera di Verona presso la quale: ha svolto dal 2002 al 2013 attività clinica assistenziale ed ambulatoriale e di diagnostica vascolare come Dirigente Medico presso le U.O. di Geriatria; ha prestato servizio dal 2013 ad oggi presso la Struttura Complessa di “Medicina Generale e Sezione di Decisione Clinica.” Inoltre ha ricoperto dal 2010 l’incarico dirigenziale di Struttura Semplice Funzionale nella “Gestione del Sistema Qualità ed attività del Centro di ipertensione” e in seguito di Struttura Semplice Funzionale “Gestione del sistema di Qualità e Formazione.”

Lo specialista ha acquisito una sviluppata esperienza in diversi ambiti internistici che include competenze reumatologiche, ematologiche e vascolari.

«A distanza di pochi giorni dalla nomina di Direttore dell’UOC di Chirurgia dell’Ospedale di Pieve,  viene conferito un altro importante incarico di primariato all’ospedale di Pieve, segno questo di una continua attenzione al mantenimento e alla qualificazione dell’ospedale cadorino», conclude il Direttore Generale, dott. Rasi Caldogno.

Informazioni su Redazione 10351 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.