Caf Cisl, al via l’1 aprile la campagna fiscale

BELLUNO – Orario continuato nelle sedi principali, aperture il sabato mattina e prenotazioni online: al via lunedì 1° aprile la campagna fiscale del Caf Cisl di Belluno e Treviso. Il Centro per l’assistenza fiscale della Cisl si è organizzato con numerose novità per garantire alle oltre 64 mila persone che mediamente ogni anno si rivolgono ai suoi sportelli per la compilazione del modello 730 un servizio sempre più efficiente e veloce, dalla prenotazione fino alla presentazione della pratica.

LE PRENOTAZIONI – È attivo il sistema di prenotazione via sms e mail: gli utenti che già si sono rivolti al Caf in passato vengono contattati via mail, sms o tramite telefonata automatica e possono fissare il proprio appuntamento facilmente tramite lo smartphone. Molto utilizzato anche il numero telefonico unico 0422/1660661: l’anno scorso ha ricevuto oltre 40 mila telefonate nei tre mesi di campagna. Indipendentemente dal sistema prescelto, tutti gli utenti tre giorni prima dell’appuntamento ricevono sul proprio telefonino un promemoria via messaggio. L’anno scorso sono stati inviati 80 mila sms. Fino ad ora sono stati fissati 16 mila appuntamenti, di cui un terzo con le nuove modalità automatiche, nelle due province: 12.000 nella Marca e 4.000 nel Bellunese.

ORARI – Da lunedì tutte le 23 sedi (15 in provincia di Treviso e 8 nel Bellunese) del Caf potenzieranno gli orari. Gli sportelli di Treviso, Belluno, Conegliano, Vittorio Veneto, Montebelluna, Feltre, Oderzo, Castelfranco, Pieve di Soligo, Pieve di Cadore e Agordo saranno aperti anche il sabato mattina. A Treviso, Montebelluna e Conegliano, durante la settimana ci sarà orario continuato dalle 8 alle 20. A Belluno e Feltre, gli uffici apriranno alle 7, con orari 7-13 e 14-19. I 36 operatori fissi sono stati affiancati da altri 71 lavoratori a Treviso e 18 a Belluno, per un totale di 125 operatori.

I NUMERI – Sono più di 64 mila i modelli 730 elaborati nel 2018 dal Caf: 50.000 in provincia di Treviso e 14.000 nel Bellunese. L’incremento, rispetto all’anno precedente, è stato dell’1,3%. In totale, nelle due province, la struttura ha elaborato più di 90 mila pratiche fiscali (70 mila a Treviso e 20 mila a Belluno) fra dichiarazioni dei redditi, calcolo dell’Isee, Imu, Tasi, successioni, dichiarazioni per prestazioni assistenziali Inps, procedure RED.  Tutte pratiche, inclusa quella per il Reddito di cittadinanza, che il Caf di Treviso e Belluno continuerà a garantire anche durante la campagna fiscale di questo periodo.

IL COMMENTO – «Ci siamo organizzati per garantire» spiega Antonio Miotto, responsabile del Caf Cisl Belluno Treviso. «La massima disponibilità agli utenti, sia in termini di accesso alle sedi che per gli orari e le modalità di appuntamento. Abbiamo potenziato con nuovi operatori, formati attraverso corsi che durano fino a 200 ore, gli sportelli principali, per evitare ritardi e code e per rendere la compilazione della dichiarazione dei redditi più veloce possibile. Quest’anno, inoltre, grazie alla collaborazione delle rappresentanze sindacali, sono operativi anche diversi sportelli del Caf nelle aziende, per lo meno in quelle più grandi, per andare incontro alle esigenze di chi lavora.»

Informazioni su Redazione 10351 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.