Edoardo Albinati venerdì a Belluno

 BELLUNO – Per la prima volta a Belluno, il “Premio Strega 2016” Edoardo Albinati sarà ospite di Belluno per due appuntamenti con la cultura. Venerdì 6 ottobre alle 17 lo scrittore romano incontrerà i detenuti del carcere Baldenich per parlare del suo libro Vita e Morte di un ingegnere, nel quale esplora e analizza il rapporto con il padre. Alle 19 si sposterà al Centro Piero Rossi per presentare il suo ultimo successo editoriale, Un adulterio (Rizzoli), con la conduzione del giornalista Ezio Franceschini. Sarà presente anche la libreria Mondadori con alcune copie dell’opera ultima.

Dal 1994 Albinati svolge attività di insegnamento all’interno del penitenziario di Rebibbia. Forse anche per questo ha accettato così volentieri la proposta dell’associazione bellunese Jabar di incontrare gli ospiti della Casa circondariale di Belluno. Il pretesto nasce assieme al nuovo gruppo di lettura lanciato a fine luglio da quattro volontarie, Francesca ed Elisa di Jabar e Federica e suor Carola della cooperativa Il Tralcio di Tambre. Il progetto è finanziato dal progetto Esodo.

EDORDO ALBINATI – Vive a Roma, dove ha conseguito la maturità classica Esordisce sulla rivista “Nuovi Argomenti”, nella quale entra a far parte nel 1984. Ha tradotto testi di autori inglesi e americani. Dal suo libro Orti di guerra sono stati tratti venti episodi realizzati da Radiotre Rai (1997). Dal romanzo Il polacco lavatore di vetri il regista Peter Del Monte ha tratto il film La ballata del lavavetri (1998). Nel 2002 ha lavorato presso l’Alto Commissariato ONU per i Rifugiati in Afghanistan e nel 2004 ha partecipato a una missione dell’UNHCR in Ciad, pubblicando reportages sul Corriere della SeraThe Washington Post e La Repubblica. È stato vincitore del Premio Strega 2016 con il romanzo La scuola cattolica pubblicato da Rizzoli. Proclamato vincitore l’8 luglio 2016, Albinati ha dedicato la vittoria al poeta Valentino Zeichen, scomparso qualche giorno prima.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.