Incontro a Palazzo Rosso con i discendenti del sergente Dell’Oro

BELLUNO – Questa mattina il vicesindaco del Comune di Belluno, Lucia Olivotto, ha accolto a Palazzo Rosso alcuni familiari del Sergente aviatore Arturo Dell’Oro Gonzalez, morto nei cieli di Belluno nel settembre del 1917, dopo uno scontro aereo col nemico.

I discendenti di Dell’oro, in Italia per la prima volta in occasione del centenario della morte del loro congiunto, hanno potuto visitare i luoghi in cui combatté il loro avo e dove perse la vita.

La visita, molto cordiale e gradito, è stata l’occasione, per l’Amministrazione comunale, di sottolineare come la figura di Dell’Oro sia viva e presente nelle attività commemorative e di memoria proposte sia dal Comune che dall’ISBREC. All’incontro era presente anche il Direttore dell’ISBREC, Enrico Bacchetti.

Vale la pena ricordare che l’Archivio storico del Comune di Belluno conserva documenti originali e foto di Arturo Dell’Oro, cui nel 1923 fu anche concessa la cittadinanza onoraria.

I resti mortali di Dell’Oro sono attualmente conservati all’Ossario Sacrario dei Caduti per la Patria in via Gregorio XVI.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.