La Fucina apre le porte al pubblico di Belluno e Pieve di Cadore

Rajeev Badhan ed Elena Strada

BELLUNO – Due appuntamenti fissati da SlowMachine in maggio per gli amanti del teatro e per i curiosi. Un’occasione per poter sbirciare all’interno dei percorsi laboratoriali condotti da Rajeev Badhan ed Elena Strada con due gruppi di allievi a Belluno e Pieve di Cadore, per vedere più da vicino il processo di lavoro teatrale portato avanti quest’anno durante i laboratori.

Durante gli appuntamenti settimanali, che hanno coinvolto giovani e adulti provenienti da tutta la Provincia, si sono affrontate le basi dell’espressione attoriale, a partire da un’indagine sulla consapevolezza corporea e vocale  per poi dirigersi verso un lavoro sul testo che portasse i partecipanti a concretizzare gli elementi messi in campo e trovare una relazione viva nel processo di trasformazione da testo scritto a testo interpretato. Non saranno serate di spettacolo, ma possibili work in progress, parti di un processo in divenire, momenti di studio per i partecipanti ai laboratori, che in questo caso “sfrutteranno” la presenza del pubblico per comprenderne le dinamiche e imparare ad approcciarsi ad esso.

Queste le serate: Venerdì 26 maggio alle ore 21:30 a Pieve di Cadore presso lo Spazio Cos.mo (Museo dell’occhiale) con il patrocinio del Comune di Pieve di Cadore e Martedì 30 maggio alle ore 21:00 presso la nuova sede operativa di SlowMachine, in Via del Piave, 4 a Belluno.

La partecipazione è gratuita.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.