“Sanità KM zero” nelle scuole presentato agli studenti feltrini @Two!Salute!

FELTRE – Gli studenti delle classi terza e quarta del “Rizzarda” e tre classi quarte del “Negrelli-Forcellini” sono stati coinvolti nel progetto @Two!Salute!, un’attività formativa gratuita sul tema della “Sanità km zero” promossa da Regione Veneto, aziende socio-sanitarie e ospedaliere e coordinata da Consorzio Arsenàl.IT nell’ambito del Fascicolo Sanitario Elettronico regionale. L’attività, nel caso specifico, è stata organizzata in collaborazione con il Servizio di Educazione alla Salute dell’Ulss 1 Dolomiti – distretto di Feltre.

Lo scopo dell’iniziativa era quello di avvicinare gli studenti delle scuole secondarie al mondo della sanità, promuovendo in particolare i nuovi servizi online, allargando la consapevolezza dei giovani rispetto all’applicazione della cultura digitale in ambito sanitario.

I giovani sono i protagonisti del cambiamento. Contando sull’entusiasmo tipico dei ragazzi, il progetto si propone di sensibilizzarli rispetto al loro ruolo di facilitatori digitali nei confronti delle famiglie, coinvolgendoli nel processo di evoluzione dei servizi sanitari, raccogliendo le loro idee. In parallelo si stimola un atteggiamento di maggiore consapevolezza e protagonismo nella gestione attiva della propria salute.

I ragazzi feltrini si sono dimostrati particolarmente interessati al tema, entusiasmati dalla presentazione dell’antropologo Enrico Dal Pozzo del Consorzio Arsenàl.IT. L’iniziativa era già stata sperimentata gli scorsi anni nelle scuole feltrine e, da quest’anno, si arricchisce con la possibilità per i ragazzi di diventare protagonisti della campagna di comunicazione della Regione del Veneto.

È stato, infatti, chiesto ai ragazzi di collaborare per la creazione di uno spot o un manifesto per promuovere la #sanitàkmzero. I contributi migliori verranno utilizzati per la campagna promozionale ufficiale di Sanità km zero.

Tutti i ragazzi aderenti all’iniziativa, a conclusione dell’anno scolastico, potranno partecipare a un corso di videomaking da realizzarsi in una giornata presso la sede di Arsenàl.IT con professionisti del settore.

«Prosegue la collaborazione molto positiva tre le scuole e l’Ulss 1 con uno scambio fecondo di esperienze per una reciproca crescita », commenta il direttore generale Adriano Rasi Caldogno.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.