Aria, due centraline Arpav a Santo Stefano di Cadore

Il sito internet dell'Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del Veneto

BELLUNO – Due sono le centraline di ARPAV a Santo Stefano di Cadore attivate dall’11 gennaio per 90 giorni al fine di monitorare la qualità dell’aria su richiesta dell’Amministrazione comunale. I Tecnici del Dipartimento Provinciale di Belluno hanno posizionato una centralina in Piazzetta dell’Emigrante ed una in località Parco Medola. Sarà così possibile il monitoraggio di una zona urbana e di una zona rurale. Nella prima zona verranno indagati inquinanti quali Anidride solforosa, Ossidi di azoto, Monossido di carbonio, Ozono, Benzene, PM10 e Idrocarburi Policiclici Aromatici, nella seconda Ozono, PM10, Benzene e Idrocarburi Policiclici Aromatici. ARPAV effettua il controllo della qualità dell’aria nel territorio regionale attraverso una rete di centraline fisse integrata dalle rilevazioni effettuate da mezzi mobili che vengono spostati periodicamente per realizzare campagne di monitoraggio della qualità dell’aria in aree del territorio non completamente coperte dalle centraline fisse. A conclusione della campagna di monitoraggio, i tecnici ARPAV predisporranno la relazione sui dati rilevati e le conclusioni sulla situazione della qualità dell’aria nella zona monitorata. La relazione sarà poi pubblicata  sul portale ARPAV nella sezione dedicata del Dipartimento Provinciale di competenza.

Informazioni su Redazione 10515 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.