“Storia di un’emozione”, un successo la mostra dello scultore Luca Lisot

SANTA GIUSTINA – Si è conclusa domenica scorsa la mostra dello scultore Luca Lisot, intitolata “Storia di un’emozione” e allestita al Centro Culturale di Santa Giustina. L’esposizione personale dell’artista di Santa Giustina, che ha presentato al pubblico opere di taglio introspettivo in cui le importanti abilità tecniche si uniscono ad una forte componente del pensiero e dell’emotività, ha suscitato notevole interesse nella cittadinanza e nel mondo artistico bellunese, tanto che sono state registrati oltre cinquecento visitatori.

L’evento culturale ha aperto la trentaquattresima Mostra Mercato, in cui l’Amministrazione Comunale ha offerto degli spazi per artisti locali, tra cui il sempre presente scultore Italo De Gol, la pittrice Fiorella Dal Mas che ha esposto con grande riscontro di pubblico le sue rappresentazioni pittoriche del Monte Pizzocco, l’artigiano e poeta Silvio Tommasini, e il pittore Michelangelo Zanin la cui opera di grandi dimensioni ha abbellito per tre giorni l’interno della tensostruttura.

“Ruolo del Comune – sottolinea il Sindaco Ennio Vigne – è anche quello di valorizzare i talenti locali nell’ambito artistico, mettendo a disposizione i propri spazi ed eventi come la Mostra Mercato che offrono grande visibilità”. Nell’anno in corso il Centro Culturale ha ospitato anche i quadri iperrealisti dell’artista Maria Meraglia che con la mostra dal titolo “Sguardi”, ha avuto riscontro molto positivo in termini di partecipazione del pubblico e di critica.

L’Amministrazione quindi rimane aperta a proposte di coloro i quali nel territorio comunale si dedicano alla produzione artistica, considerata una espressione significativa della comunità di Santa Giustina.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.