Ricognizione sui Cadini per verifica segnalazione

AURONZO DI CADORE – Verso le 17.30 di ieri, il 118 è stato contattato da una comitiva di escursionisti. Diretti al Rifugio Fonda Savio, sui Cadini di Misurina, si erano infatti imbattuti in un cane che, poco fuori dal sentiero, abbaiava insistentemente. Quando loro si erano avvicinati per vedere, il cane si era allontanato verso la parete. Preoccupati potesse esserci qualcuno in difficoltà hanno quindi chiamato. Dopo aver imbarcato personale del Corpo forestale dello Stato in supporto alle operazioni, l’equipaggio dell’elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha prima parlato con le persone che avevano fatto la segnalazione arrivate nel frattempo al rifugio, per poi effettuare un sopralluogo dall’alto di verifica. È stata quindi sorvolata la zona  attorno al sentiero e sulle pareti soprastanti, dove nessuno stava scalando. Non sono state viste persone nemmeno lungo i canali di discesa dalle vie. L’allarme è quindi rientrato.

INTERVENTI A CORTINA E DOMEGGE DI CADORE – Attorno alle 13 di ieri, il 118 è stato allertato per diverse emergenze in montagna. In comune di Cortina d’Ampezzo, il Soccorso alpino è intervenuto lungo il percorso di downhill del Bike park, dove un ciclista era caduto e si trovava in stato confusionale. Individuato il punto in cui si trovava grazie all’applicazione di geolocalizzazione, una squadra ha raggiunto A.G., 58 anni, di Abano Terme (PD), con la jeep e lo trasportato al Codivilla, per probabili contusioni e un possibile trauma cranico. Una seconda squadra è invece stata inviata nella conca di Pian de Loa,  per un ragazzino di 13 anni della provincia di Pisa, che si era sentito poco bene e che è stato trasportato in fuoristrada assieme al padre fino al parcheggio, per poi allontanarsi autonomamente. Sempre a Cortina, l’elicottero del Suem è volato verso il sentiero per il Rifugio Vandelli, nel Gruppo del Sorapiss, per un escursionista colto da malore. Sbarcati nelle vicinanze con un verricello di 20 metri, tecnico di elisoccorso, medico e infermiere hanno prestato le prime cure a F.M., 67 anni, di Arquà Petrarca (PD), che è poi stato recuperato con le stesse modalità e  portato all’ospedale di Belluno per le cure del caso. L’eliambulanza è intervenuta per un escursionista che non stava bene anche al Rifugio Padova, a Domegge di Cadore. Dopo una prima visita del personale sanitario dell’equipaggio, L.P., 88 anni, di Grisignano di Zocco (VI), è stato caricato a bordo del mezzo atterrato sulla piazzola, per essere condotto al pronto soccorso del San Martino.

Informazioni su Redazione 10341 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.