La sfida tricolore tra le montagne più belle del Mondo

CORTINA D’AMPEZZO – Le montagne più belle  del mondo, le Dolomiti, a fare da cornice d’eccezione alla seconda prova dei Campionati italiani Assoluti, Promesse e Juniores di corsa in montagna. Tutto pronto a Cortina d’Ampezzo e San Vito di Cadore per il Tricolore proposto da Polisportiva Caprioli e Atletica Cortina per domenica 31 luglio. Saranno trecento complessivamente gli atleti che si sfideranno all’ombra di Tofane e Cristallo, Croda da Lago e Lagazuoi, un angolo di paradiso tra le Dolomiti patrimonio mondiale dell’umanità Unesco.

Legare si svolgeranno dal centro di Cortina ai piedi delle Tofane. Il percorso Seniores uomini misurerà 10,150 chilometri per un dislivello positivo di 1250 metri. Partenza da Corso Italia (ore 10.15) e traguardo al rifugio Pomedes.

Il tracciato Seniores donne (partenza alle 9.45) e Juniores uomini (il via alle 9.30) misurerà 7,850 chilometri e proporrà un dislivello positivo di 900 metri. Anche in questo caso la partenza è fissata in Corso Italia mentre la linea d’arrivo è fissata al rifugio Duca d’Aosta.

Le Juniores donne (partenza alle 9.30), infine, sono attese da un percorso di 4,150 chilometri per un dislivello di 450 metri, con partenza da Piè Tofana e arrivo al rifugio Duca d’Aosta.

Sarà un evento di livello, con tanti azzurri al via, quegli azzurri che hanno fatto grandi cose all’Europeo di Arco. La gara clou, quella dei Seniores uomini, vede in Bernard Dematteis, uno dei riferimenti della specialità  a livello mondiale, (e vincitore della prima prova tricolore, a Lanzada) il logico favorito. Gli altri gradini del podio se li giocano in tanti. Tra questi anche il bellunese Luca Cagnati  che sta cercando di raddrizzare una stagione difficile e che anche alla vigilia dell’appuntamento di Cortina non gli sorride (contrattura muscolare).

Tra le Seniores donne, fari puntati sulla campionessa europea, la britannica Emily Grace Collinge tesserata per l’Alta Valtellina ma non in gara per il titolo. Titolo in caccia del quale andranno Valentina Belotti, Sara Bottarelli e Alice Gaggi.

A livello Juniores, i pronostici dicono Giulia Zanne e Davide Magnini (Juniores). Ma, si sa, i pronostici sono fatti per essere smentiti.

Il Tricolore di Cortina e San Vito non sarà solo agonismo. Nella serata di sabato 30 luglio, ci  sarà infatti un momento di approfondimento proposto dalla Fidal. Alle 17, alla Sala polifunzionale di San Vito di Cadore, si svolgerà un convegno proposto dalla Fidal su “Metodologia d’allenamento nelle discipline di endurance in contesto alpino: corsa in montagna e sci di fondo”. Interverranno Antonio La Torre (professore di Metodologia dell’Allenamento presso l’Università degli Studi di Milano, advisor Fidal per le discipline di endurance),  Alfred Stauder tecnico della squadra della Forestale di sci di fondo), Gaspare Pavei (assegnista di ricerca presso l’Università degli Studi di Milano), Paolo Germanetto (coordinatore nazionale Fidal del progetto corsa in montagna) e l’olimpionica Gabriella Paruzzi(oro nella 50 km di Salt Lake City 2002).

Alle 21, in piazza a San Vito, ci sarà invece la presentazione degli atleti top.

Per tutti gli aggiornamenti sulla manifestazione è disponibile il sito www.capriolisanvito.it.

Informazioni su Redazione 10478 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.