Un successo il progetto teatrale con la scuola elementare di Fiammoi

Teatro

BELLUNO – Un progetto teatrale che si è svolto nella scuola elementare di Fiammoi e ha visto la partecipazione di oltre cento bambini, dalla classe prima alla quinta elementare. Ma non solamente teatro, tanto che la realizzazione di tutti i costumi di scena è stata effettuata a costo zero, con abbigliamenti recuperati in casa e altri costruiti con materiali di recupero: “Abbiamo voluto lasciare un messaggio ai moltissimi bambini che hanno partecipato al progetto”, commentano gli organizzatori, “perchè è importante far conoscere la possibilità del riciclo, cosi da non disperdere, ma iniziare a ri-utilizzare ciò che molte volte diamo per inutile e quindi buttiamo via”.

Il progetto teatrale è iniziato con esercizi di ascolto, per poi passare alla pratica di concentrazione personale, gestione della respirazione e per finire l’improvvisazione con le maschere, con la voce e poter cosi entrare e immedesimarsi in un personaggio. Come storia da rappresentare è stata scelta “La gabbianella e il gatto”, un racconto interessante e allo stesso tempo con un tema che porta alla riflessione, dove Giorgio Dell’Osta ha saputo coordinare molto bene la suddivisione dei compiti, invogliando e divertendo allo stesso tempo i bambini, coadiuvato dalle insegnanti.

​A completamento del progetto, giovedi 4 febbraio presso la palestra delle Scuole Nievo è andato in scena lo spettacolo “La gabbianella e il gatto”, alla presenza di oltre trecento spettatori che, concentrati e visibilmente emozionati, hanno saputo rendere onore all’immenso lavoro​ svolto dai bambini, grazie all’organizzazione di Dell’Osta con l’aiuto delle insegnanti e di Federico Dall’Olio (audio e impianti).

​Hanno partecipato attivamente alla realizzazione, l’insegnante responsabile e coordinatrice del progetto di teatro e del plesso di Fiammoi Simonetta Fant insieme alle​ insegnanti che lavorano nel plesso di Fiammoi: Sara Curtol, Francesca Fornasier, Maria Giuseppina Casanova Borca, Susanna Ongaro, Daniela Grapulin, Carmela Trigilio, Orietta Dal Farra, Alfonso Ragnoli, Ilaria Belli, Manuela Gidoni, Cristina Ravazzolo, Franca Canova, Caterina Tripodi e gli insegnanti di religione Manuel Savi e Sara Vie.

 

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.