Carta d’identità per lo sviluppo turistico, positivo il bilancio di metà cammino

Consorzio turistico Dolomiti Prealpi

Immagine archivio

FELTRE – Superato il giro di boa con gli incontri di Lamon e Sospirolo, si avvia verso la conclusione “Carta d’identità per lo sviluppo turistico”, il ciclo di serate informative organizzato dal Consorzio turistico Dolomiti Prealpi nei 19 comuni del Feltrino e della Valbelluna. Sarà la volta di San Gregorio nelle Alpi, lunedì 15 febbraio alle 20.30 in sala consiliare, e di Limana, martedì 16 febbraio, sempre alle 20.30 nella sala riunioni del municipio.

“Finora gli incontri sono andati molto bene, anche oltre le nostre previsioni, spiega Lionello Gorza (che ha presieduto mercoledì scorso l’assemblea dei soci), con una partecipazione che è andata in crescendo. Si coglie una grande voglia di fare turismo di qualità, di provare a fare rete. C’è una maggiore consapevolezza, rispetto anche solo a pochi anni fa, delle potenzialità del nostro territorio e della necessità di mettere insieme attenzione all’ambiente, cura dei valori della biodiversità e valorizzazione delle eccellenze gastronomiche. E se da un lato ci si rende conto dell’importanza di avere un soggetto come il Consorzio Dolomiti Prealpi che possa aiutare gli operatori a crescere e a dialogare con la parte pubblica, dall’altra veniamo ancora visti ancora un po’ troppo come il “Consorzio di Feltre”. Allargare ulteriormente i nostri orizzonti e coinvolgere il numero maggiore di operatori possibili è una delle sfide che dovremo cogliere nell’immediato futuro”.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.