Specificità di Belluno, Bottacin: “Il PD metta da parte la propaganda e lavoriamo insieme”

Provincia di Belluno

VENEZIA – L’assessore regionale alla Specificità di Belluno, Gianpaolo Bottacin, interviene in merito al dibattito sul progetto di legge di riorganizzazione delle province. “ll Pd – è la sua considerazione – metta da parte la propaganda e lavoriamo assieme, Regione e Stato centrale, per rafforzare Belluno”.

“Il rinvio in commissione richiesto dal Pd del Progetto di legge 67 per un ulteriore approfondimento della materia – si rammarica Bottacin – è l’ennesimo tentativo di strumentalizzazione politica della riorganizzazione delle province”.

“I miei emendamenti, se approvati oggi, – spiega Bottacin – avrebbero consentito di svincolare i soldi del demanio idrico con la possibilità di utilizzarli in totale autonomia. Oggi il 70% di questi fondi sono vincolati alla difesa del suolo, pertanto la Provincia non può spenderli su altre funzioni, se non illegittimamente, ma mi auguro che ciò non accada”.

“Dal punto di vista politico – aggiunge – è poi molto deludente che la presidente della provincia di Belluno oggi, in una riunione con i sindaci, abbia attaccato, dopo averlo condiviso, il mio ddl sapendo che oggi ero impegnato a Venezia per la discussione del trasferimento delle deleghe alle province. Questa azione palesa l’ennesima strumentalizzazione politica che contrasta con la logica collaborativa che avevo auspicato. A causa di questo atteggiamento mi risulterebbe facile convocare a mia volta tutti i sindaci per ricordare loro che il governo Renzi ha azzerato i trasferimenti alla provincia mentre la Regione, dal 2009 ad oggi li ha raddoppiati. Ma non lo farò, proprio perché il mio obiettivo è lavorare per il bene di Belluno e spero di poterlo fare anche assieme alle opposizioni”.

“Se il Pd – conclude Bottacin – saprà mettere da parte la propaganda collaborando a livello nazionale, dove è maggioranza, a riportare almeno i 24 milioni che il governo ha tagliato alla provincia, penso che si possa continuare a fare un pezzo di strada assieme. Viceversa continuino con la propaganda ma va ricordato. al Pd per primo, che le elezioni sono passate e la sinistra, che anche in periodo elettorale ha saputo sempre e solo attaccare senza mai proporre, le ha perse malamente”.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.