Specificità di Belluno, Bottacin: “Il Governo con una mano finge di dare, con l’altra toglie”

Regione del Veneto

Il sito internet della Regione Veneto

VENEZIA – “Vergogna, è assolutamente una vergogna!”, non usa mezze misure l’assessore regionale alla Specificità di Belluno, Gianpaolo Bottacin, per rispondere a quelle che bolla come “le ennesime strumentalizzazioni propagandistiche con cui il Pd cerca di ingannare l’opinione pubblica”.

“Il governo Renzi – accusa Bottacin – con una mano finge di dare, con l’altra toglie anche quanto dato da altri. Se la provincia di Belluno, pur tra mille difficoltà, è ancora in via è solo grazie a quanto ha fatto e sta facendo la Regione Veneto a iniziare dal raddoppio dei canoni idrici, introdotti grazie a un accordo firmato dal sottoscritto ancora nell’ottava legislatura, per arrivare al ddl sulla specificità bellunese che la Giunta ha approvato alcune settimane fa e del quale oggi, proprio per accelerarne l’iter, ho trasferito i contenuti in un emendamento inserito all’interno del Pdl 67 sul più generale riordino delle funzioni amministrative provinciali che sarà in aula del consiglio regionale già domani. Il ddl, sia chiaro, non è stato una decisione unilaterale, ma il frutto di dialogo e concertazione con l’amministrazione di Palazzo Piloni in diversi incontri avuti durante questi mesi”.

“Il Pd chiacchiera – analizza Bottacin – ma dove governa ha saputo solo dire no a ogni forma di interventi a favore della montagna. Non solo a livello nazionale boccia le proposte  parlamentari per l’autonomia, ma lo fa anche a livello regionale. A differenza di Veneto e Lombardia, che ad esempio hanno riconosciuto i canoni idrici a Belluno e Sondrio in quanto province montane, il Piemonte, dove la presidenza è del Pd, ha invece  negato tale possibilità per la provincia del Verbano Cusio Ossola, che come Belluno e Sondrio condivide la caratteristica di essere interamente montana”.

“E’ nei fatti, e negli atti, che negli ultimi anni la Regione ha raddoppiato le risorse destinate alla Provincia – conclude Bottacin – ma, nel frattempo, lo Stato a guida Pd purtroppo le ha azzerate! Con che coraggio parlano gli esponenti di quel partito? Non farebbero meglio ad anteporre un dignitoso silenzio?”.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.