Il giovane chef Riccardo Gaspari di Cortina d’Ampezzo vince il Premio Birra Moretti Grand Cru 2015

Claudio Sadler con al centro Riccardo Gaspari e Alfredo Pratolongo

Lo chef di El Brite de Larieto (Cortina d’Ampezzo – BL) è il vincitore assoluto per il 2015 del concorso che sostiene i giovani talenti della cucina italiana e valorizza la birra a tavola.

Claudio Sadler con al centro Riccardo Gaspari e Alfredo Pratolongo
Claudio Sadler con al centro Riccardo Gaspari e Alfredo Pratolongo

CORTINA D’AMPEZZO – Riccardo Gaspari, chef di El Brite de Larieto di Cortina d’Ampezzo (BL) è il vincitore  assoluto della quinta edizione del Premio Birra Moretti Grand Cru, il concorso nazionale che, promosso da Birra Moretti, Official Beer Partner di Expo Milano 2015, in partnership con Identità Golose, invita i talenti della cucina italiana a creare ricette utilizzando la birra sia come ingrediente sia in abbinamento ai piatti.

Primo posto guadagnato sul campo. Ieri nel tardo pomeriggio, al termine di un’emozionante performance live, negli spazi di Eataly Smeraldo Milano, con il suo piatto ‘Pizza Moretti’ (che nasce dal classico abbinamento birra-pizza ma utilizza ingredienti di montagna come lo speck e i formaggi locali) ha sbaragliato la concorrenza degli altri 9 giovani finalisti, convincendo una Giuria composta dai protagonisti in Italia della cucina d’autore.

RICCARDO GASPARI – Classe 1985, nato nella splendida cornice di Cortina d’Ampezzo e delle Dolomiti, Riccardo Gaspari è cresciuto a stretto contatto con il territorio e il lavoro di contadini dei genitori. Nel 2004 viene aperto il Brite de Larieto a Cortina d’Ampezzo, un agriturismo e ristorante di cui Gaspari diventa chef dopo un periodo di stage all’Osteria Francescana di Massimo Bottura. La cucina dello chef ampezzano è attenta alla tradizione locale, ai suoi prodotti accostati e lavorati in modo nuovo.

Questa la motivazione ufficiale con cui la Giuria ha decretato la vittoria “Per il piatto che ha incontrato il miglior gusto e l’equilibrio degli ingredienti utilizzati. Un piatto di grande semplicità ma preparato con ingegno e esaltato dall’accompagnamento di una interpretazione di birra molto interessante e intrigante.”

Il giovane chef si è così aggiudicato il premio finale da scegliere fra i seguenti, tutti del valore di 10mila euro: viaggio per due persone a Copenaghen, San Sebastian, Parigi, Licata (AG), Alba (CN) comprendente una cena in ogni città presso rinomati ristoranti; fornitura di attrezzature professionali Sirman per la cucina; fornitura d’arredo tavola da scegliere tra i marchi distribuiti da Caraiba Luxury; fornitura di prodotti alimentari per l’alta ristorazione.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.