Approvato un disegno di legge dedicato alla specificità della Provincia di Belluno

La nuova giunta a Palazzo Balbi
La nuova giunta a Palazzo Balbi

VENEZIA – La Giunta regionale, su proposta dell’assessore Gianpaolo Bottacin, ha approvato in data odierna una delibera che accompagna il testo di un disegno di legge in cui si dà avvio al percorso per un fattivo riconoscimento della specificità della Provincia di Belluno.

“Nelle prossime settimane – spiega lo stesso Bottacin – sarà all’attenzione del Consiglio regionale e contiamo che divenga legge a tutti gli effetti in brevissimo tempo. Come avevo promesso all’inizio del mio incarico, mi sono da subito impegnato a predisporre un progetto di legge che fosse il frutto di un intenso dialogo e di una fattiva concertazione, concretizzatisi in diversi incontri avuti durante l’estate, con la Provincia di Belluno”.

“Assieme – aggiunge – abbiamo condiviso di presentare una proposta legislativa in linea con quanto fatto dalla Lombardia qualche mese fa per la provincia di Sondrio. Differentemente dalla legge lombarda ho però inteso proporre un disegno di legge apposito, separato da quello più generale che la Regione sta parallelamente portando avanti in relazione alle deleghe da trasferire alle province venete. E questo per significare con ancora maggior forza il ruolo che deve essere riconosciuto al territorio bellunese in ragione della sua specificità”.

Nel dettaglio il progetto di legge prevede che le funzioni conferite alla Provincia di Belluno siano finanziate con gli introiti derivanti dai canoni per le concessioni di derivazione d’acqua a scopo idroelettrico, comprese le grandi derivazioni, e anche per le concessioni di beni del demanio idrico rilasciate nell’ambito della provincia di Belluno.

Ma non solo: la nuova normativa, che va parzialmente a modificare la Legge Regionale 25/2014, prevede che in caso di conferimento diretto di ulteriori funzioni regionali alla Provincia di Belluno, alla medesima potrà essere data una compartecipazione agli introiti derivanti dalla tassa automobilistica regionale.

“Con questa proposta – conclude l’assessore Bottacin – confermiamo in maniera concreta l’impegno e la massima attenzione che la Regione Veneto pone nei confronti della montagna bellunese”.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.