Oltre le Vette: “The infinite jest – Il gioco infinito” con i Ragni di Lecco

Una serata di Oltre le Vette (Fabio Barito)

Venerdì 9 ottobre, alle 21, al Teatro comunale

Una serata della scorsa edizione di Oltre le Vette (Fabio Barito)
Una serata della scorsa edizione di Oltre le Vette (Fabio Barito)

BELLUNO – Una grande serata di alpinismo vissuto aprirà l’ultimo fine settimana di appuntamenti della rassegna Oltre le Vette – Metafore, uomini, luoghi della montagna.

Gli ospiti della serata saranno Fabio Palma, Matteo Della Bordella e Luca Schiera del gruppo alpinistico dei Ragni di Lecco, famosi in tutto il mondo per le loro imprese su tante pareti sparse in tutto il mondo.

I Ragni di Lecco presenteranno cinque estratti della recente produzione cinematografica del Gruppo, relativa alle ultime salite ed attività di esplorazione, per poi raccontare dal vivo, dialogando con il pubblico, le recentissime ed inedite spedizioni di quest’ultima stagione, che li ha visti ancora una volta protagonisti.

Verranno raccontate le prime salite o i tentativi condotti dai protagonisti sulla parete Ovest della Torre Egger in Patagonia, sulla parete ovest della Uli Biaho, nel gruppo del Trango in Pakistan, nella Ak-Su Valley in Kirghizistan e sulla parete est del Fitz Roy in Patagonia.

Inoltre verrà presentato il progetto chiamato “La Pietra del Sud” con il quale i Ragni hanno voluto sostenere la creazione di nuove aree di arrampicata nelle falesie del Sud Italia.

I Ragni di Lecco sono un gruppo alpinistico storico fondato nel 1946, in cui sono confluiti alcuni dei nomi più prestigiosi dell’alpinismo mondiale. Alcune imprese sono tra i vertici assoluti dell’alpinismo, tra cui la salita al Gasherbrum IV del 1958 (Mauri e Bonatti), la prima salita della parete sud al McKinley in Alaska nel 1961, con Cassin capo spedizione, la conquista del Cerro Torre in Patagonia nel 1974 ad opera di Casimiro Ferrari e compagni. Dagli anni ’90 in poi i Ragni hanno affrontato i colossi dell’Himalaya in stile sempre più leggero e le Big walls con sempre più arrampicata libera, fino alle più recenti realizzazioni dei giovani e giovanissimi nuovi Ragni, un gruppo che non cessa di rinnovare la propria storia con nuove importanti realizzazioni.

Fabio Palma è attualmente il Presidente dei Ragni di Lecco. È appassionato di scrittura, lettura, alpinismo e arrampicata. Per i Ragni si occupa direttamente della rivista Stile Alpino e della produzione di video e film. Vanta una densa attività alpinistica esplorativa e numerose vie aperte sulle Alpi, in Sardegna, Perù e altrove nel mondo.

Luca Schiera è un giovane alpinista venticinquenne, membro dei Ragni di Lecco dal 2013. Si è distinto nella prima salita della parete Ovest della Torre Egger in Patagonia, di due nuove aperture in Kirghizistan (con difficoltà fino al 7b, in stile alpino e free climbing), e poi Oman, Cina… e naturalmente sulle Alpi.

Matteo Della Bordella è nato nel 1984, è membro dei Ragni di Lecco dal 2006 e del Club Alpino Accademico Italiano (CAAI) dal 2008. Ha effettuato numerose salite sulle Alpi, in Patagonia, in Groenlandia (210 km di avvicinamento in kayak, 25 a piedi, 900 metri di parete fino al 7b+), in Pakistan, in Messico e molti altri luoghi selvaggi, sempre con intenti esplorativi. Grazie alla sua costante attività alpinistica ha ricevuto il premio Cassin e il premio Grignetta d’Oro.

La serata verrà preceduta da un breve intervento di Giovanni Spitale, arrampicatore, filosofo e sostenitore di ADMO che parlerà del progetto “Climb for life” sulla donazione del midollo osseo.

L’ingresso al Teatro è libero. L’incontro è organizzato in collaborazione con ADMO, Associazione Donatori Midollo Osseo – sezione di Belluno.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.