Appello di Valbelluna Emergenza: “Ci servono almeno 40 volontari”

Preoccupa la carenza di aiuti, indispensabile per garantire il servizio fondamentale di traporto e salvataggio

Valbelluna Emergenza

BELLUNO – «Ci servono almeno 40 aspiranti volontari per continuare a garantire gli alti livelli di professionalità, qualità e tempestività del nostro servizio»: ValBelluna Emergenza lancia l’appello ai bellunesi in vista dell’avvio del sesto corso di formazione per aspiranti volontari del soccorso con abilitazione al servizio in ambulanza.

Il sesto corso di formazione per aspiranti volontari del soccorso con abilitazione al servizio in ambulanza partirà martedì 6 ottobre alle 20.30 in sala conferenze dell’Ospedale San Martino di Belluno. Unico requisito, la maggiore età. Si concluderà con l’esame teorico e pratico il 20 febbraio 2016.

Val Belluna Emergenza oggi può contare su 100  volontari, quattro ambulanze e un’automedica; i volontari sono impegnati tutti i giorni (365 giorni all’anno, festivi compresi) in Pronto soccorso, trasporto infermi, dimissioni e servizio 118. Un dato su tutti: nel 2014, i volontari impegnati nel Longaronese-Zoldano (compresi i territori di Ponte nelle Alpi, Soverzene e Ospitale) hanno effettuato nei soli fine settimana ben 65 interventi di emergenza, operando dalla sede di Longarone. Numeri che evidenziano la mole di lavoro dell’associazione: «In questi ultimi anni, le richieste di intervento sono sempre maggiori e l’impegno dei volontari richiede sempre più preparazione e professionalità. Nel difficile momento economico attuale, che costringe a riorganizzazioni e tagli, è fondamentale il sostegno del mondo del volontariato all’intera comunità. Per questo, chiediamo ai bellunesi, soprattutto ai residenti della Valbelluna, di contribuire con il proprio impegno: basta una piccola parte del vostro tempo libero per aiutarci in questa attività impegnativa, ma gratificante e sempre più necessaria».

Per informazioni e iscrizioni al corso 3384348276 (segreteria) oppure  www.valbellunaemergenza.org

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.