Acqua non potabile in alcune zone del Feltrino e dell’Alpago

Immagine archivio
Immagine archivio
Immagine archivio

BELLUNO – Gestione Servizi Pubblici informa che in varie località della provincia l’acqua erogata dalla rete idrica è non potabile. Nel Feltrino sono interessate dal divieto di utilizzare l’acqua di acquedotto le località di Agana (Fonzaso) e Belvedere (Seren del Grappa). Nella zona dell’Alpago sono varie le aree dove l’acqua erogata dalla rete idrica non è potabile e può essere usata per usi alimentari solo previa bollitura: a Farra d’Alpago località Spert, a Chies il capoluogo e le località di Codenzano e Palughetto, a Tambre le località di Valdenogher, Montagna, Tanon, Resenè, Spert, Case Tomas, Broz e All’O’. Analisi di routine eseguite dalle aziende sanitarie locali (Ulss 1 e 2) hanno rilevato la presenza di batteri nei campioni d’acqua prelevati dalle reti idriche territoriali. A generare la proliferazione batterica, come di consueto, le intense piogge dei giorni scorsi, che hanno agevolato l’ingresso in sorgente di acque superficiali con impurità (terriccio, limo, ecc..). ‘Si tratta di aree circoscritte – spiega la società – dove le sorgenti sono maggiormente superficiali e possono per questo risentire del maltempo intenso e prolungato. Parliamo comunque di non potabilità temporanee, che durano per lo più pochi giorni. Bim Gsp ha già attuato le necessarie misure di disinfezione e nei prossimi giorni le aziende sanitarie effettueranno nuovi controlli di verifica per accertarne l’efficacia. Laddove espressamente indicato, e per questo invitiamo a consultare gli avvisi esposti, ricordiamo che è possibile utilizzare l’acqua previa adeguata bollitura’. Bim Gsp, infine, rassicura l’utenza sulla qualità dell’acqua bellunese: ‘L’acqua erogata dagli acquedotti è costantemente sotto controllo attraverso analisi puntuali di laboratorio (circa 3mila all’anno) eseguite sia dal gestore che dalle asl territoriali’. Bim Gsp, inoltre, ricorda che è disponibile per tutta l’utenza il servizio gratuito di messaggistica (sms/mail) che consente di ricevere in tempo reale messaggi su non potabilità e interruzioni programmate del servizio: è possibile abbonarsi da cellulare o da sito (per maggiori info cliccare qui). Per informazioni, infine, è disponibile il Servizio Clienti ai numeri 800 306 999 (da rete fissa) oppure 0437 938002 (da mobile o via internet), mentre per emergenze il numero del Pronto Intervento è 800 757678.

Lavori su acquedotto a San Tomaso e Cortina – Gestione Servizi Pubblici informa che lunedì 21 settembre 2015 verranno eseguiti lavori di manutenzione alla rete idrica di Cortina d’Ampezzo e San Tomaso Agordino. A Cortina verrà sospesa l’erogazione idrica dalle ore 8.00 alle 17 nelle vie Battisti, Grohmann e Casa Dimai (100 utenze). A San Tomaso Agordino l’interruzione della fornitura sarà a partire dalle ore 8.30 fino a fine lavori ed interesserà le località di Avoscan, Celat, Chiea, Col Zarasè, Fontanelle e Forchiade (300 utenze).

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.