Pasqua solidale con i bocciofili: anche quest’anno 3500 euro al Comitato d’Intesa

La consegna dell'assegno

BELLUNO – Sabato 28 marzo è stata celebrata per la 39esima volta la Pasqua dei Bocciofili, il torneo di bocce per portatori di handicap ospitato al Palabocce di Cavarzano che ha visto scontrarsi i finalisti delle 110 coppie da Feltre, Belluno e Treviso che si sono incontrate per tutto il mese di marzo sui vari campi dei bocciodromi della provincia, che le singole società hanno gratuitamente messo a disposizione per questo torneo. Il presidente della Fib provinciale Massimo De Vecchi ringrazia tutto lo staff del comitato provinciale, il presidente della società Cavarzano Maurizio Vettorel, le ditte che hanno offerto i premi e chi ha preparato la serata e reso concretamente possibile la realizzazione della manifestazione, consegnando simbolicamente al presidente del Comitato d’Intesa Giorgio Zampieri un assegno di 3500 euro, come lo scorso anno, nonostante la crisi che ha interessato anche le manifestazioni promosse da enti e privati in occasione di eventi tradizionali. La somma è stata raccolta attraverso una lotteria e parte delle iscrizioni di gara e donata a sostegno delle attività del Comitato. I premi alle formazioni per i migliori risultati ottenuti sono stati consegnati dalle autorità presenti. In particolare il delegato nazionale della Fib Papa, che ha sottolineato il valore della manifestazione e ha informato che nella prossima assemblea nazionale verrà deciso l’inserimento di un articolo nel loro statuto i tornei a fini solidaristici, come quello di Belluno. Tra i premiati anche il giovane Mauro Carlin come miglior atleta del torneo con un ricordo del presidente a Luciano Vibani, già segretario della Fib bellunese. Ospiti speciali, accompagnati dal presidente Salvatore Bavasso e dagli operatori, i ragazzi disabili dell’Anffas (Famiglie di persone con disabilità) che partecipano al progetto di autonomia “Prove di volo” nell’appartamento allestito nelle case Sperti di Cavarzano, ai quali sono state donate alcune uova pasquali di cioccolato. Zampieri ha evidenziato come «questo appuntamento annuale è un momento di crescita culturale, perché aiuta a uscire dalla logica della delega e dalla convinzione che tutto dipenda dagli altri e che bisogna partecipare tutti alla costruzione di una società più giusta e solidale, assumendosi ognuno la propria responsabilità. Ecco il messaggio di questa manifestazione che si svolgerà anche l’anno prossimo: suscitare e promuovere quell’attenzione che fatica ad emergere e far sì che ci sia una presa di coscienza della società civile. Il Comitato continua a garantire servizi nonostante la situazione economica difficile, che rende indispensabile la ricerca di fonti diverse per il sostentamento del volontariato come quella della FIB a cui va espressa tanta gratiutudine». Luigi Bristot con la sua fisarmonica ha allietato i presenti alla serata finale, conclusasi con l’estrazione dei 50 premi della lotteria.

A trionfare sono state le coppie del Dolada (Carlin – Vedana) e del Belluno (De Cesaro – Sartori). Le squadre si sono date battaglia tra Cavarzano, Feltre e Fonzaso. Nel girone A/B, il Dolada con Mauro Carlin e Mirco Vedana ha superato in finale il duo del Belluno Renna-De Nadai. Nel girone di categoria D la coppia del Bocce club Belluno De Cesaro-Sartori ha avuto la meglio su Rosso-Fant del Vita e Sport. A/B: 1. Carlin – Vedana (Dolada), 2. Renna – De Nadai (Bocce club Belluno), 3. Dalla Porta – Ceccon (Pedavena), 4. Dal Farra – Palman (Dolada). D: 1. De Cesaro – Sartori (Bocce club Belluno), 2. Rosso – Fant (Vita e sport), 3. Cadorin – Recchia (Tegorzo), 4. Sartor – Dal Zotto (San Micel).

Informazioni su Redazione 10517 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.