Comincio dai 3: al via la nuova stagione di teatro dedicata a scuole e famiglie

Uno spettacolo nel bellunese (F. Barito - Tiellephoto.it)

BELLUNO – La programmazione dedicata alle scuole e alle famiglie della ventiduesima edizione di Comincio dai 3, il progetto di educazione teatrale organizzato da Tib Teatro, per la direzione artistica di Daniela Nicosia, prosegue con il nuovo anno con tre settimane dense di appuntamenti dedicate alle scuole di ogni ordine e grado (dall’infanzia alle secondarie di secondo grado) e alle famiglie bellunesi. Si parte lunedì 19 gennaio (programmazione dedicata alle classi quarte e quinte delle scuole primarie, replica anche martedì 20) con Barbablù fiaba horror per ridere di paura, uno spettacolo liberamente ispirato all’omonima fiaba classica di Charles Perrault. In questo spettacolo è Albino Bignamini (storico interprete del teatro dedicato ai più piccoli) a fare la parte di Perrault e a condurre i bambini dentro la storia: si inizia con un giro per Parigi, a cavallo, per seguire il corteggiamento che Barbablù farà alla bella Maria, la sua futura sposa; e poi al castello maledetto dove si verificherà la tragedia. Alla fine i bambini avranno fatto un percorso dentro meraviglie e paure e si accorgeranno che sì, paura ne hanno avuta, e magari tanta, ma poi la storia li ha stregati e la paura se ne è andata. Lo spettacolo è una produzione Pandemonium Teatro, di e con Albino Bignamini, scene e luci di Graziano Venturuzzo. A seguire mercoledì 21 e giovedì 22 gennaio Il Re pescatore, uno spettacolo divertente e commovente (dedicato alle classi prime, seconde e terze delle scuole primarie), che ci racconta la storia di un re, un tempo leggendario, che ha abbandonato tutto per dedicare il suo tempo a pescare un pesce fra milioni di pesci. Un pesce favoloso che porta con sé un segreto e che dal fondo del mare lo chiama con voce amica. Il pesce, infatti, si scoprirà essere sua figlia, costretta da un incantesimo a vagare per i mari finché lui non la libererà. Lo spettacolo è una fiaba leggera, delicata e poetica sul tempo, custode come il mare dei nostri sogni e desideri più segreti. Una favola che invita a considerare il tempo come un’esperienza non soggettiva ma condivisa: il tempo per sé e il tempo per gli altri, il tempo per lavorare e il tempo per giocare, il tempo che vola in un attimo e quello che dura una eternità. Un fondale mosso dagli attori consente di modulare i confini di spazio e tempo secondo le esigenze narrative che spostano l’azione ora in un fondale marino ora su un molo costiero, ora nella leggenda ora nel quotidiano, contribuendo a rendere magica l’atmosfera. Lo spettacolo è una produzione Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani, autori Pasquale Buonarota e Alessandro Pisci, scenografia Lucio Diana, costumi Federica Genovese, luci Bruno Pochettino, musiche originali Pasquale Buonarota e Diego Mingolla, assistente alla regia Claudia Martore, in scena Pasquale Buonarota, Elena Campanella, Alessandro Pisci. Dal 27 gennaio sarà poi la volta delle scuole dell’infanzia con Le avventure di Pulcino e delle scuole secondarie di primo e secondo grado con il Progetto dedicato alla Giornata della Memoria – Shoa le memorie. Ricordiamo inoltre il prossimo appuntamento delle Domeniche a Teatro dedicate alle famiglie, domenica 25 gennaio ore 17:00, VOGLIO LA LUNA. L’idea di questo spettacolo nasce dall’incontro con Fabio, un ragazzo affetto dalla sindrome di Down. Fabio ha uno sguardo aperto al mondo come quello dei più piccoli e la capacità di credere che se si vuole davvero qualcosa sia possibile ottenerla. Come, ad esempio, volere la Luna! Ma sarà lui stesso a comprendere che non sempre si può volere tutto per sé ciò che appartiene anche agli altri… e con un gesto magico e poetico deciderà di condividere lo splendore della luna con il pubblico dei bambini. Lo spettacolo, già finalista del Premio Scenario Infanzia, è vincitore del premio Eolo Awards 2013 (uno dei più ambiti premi di teatro ragazzi in Italia) quale miglior progetto educativo di teatro ragazzi e giovani. Info e prenotazioni (scuole e famiglie) 0437-950555.

La ventiduesima edizione della Stagione di Teatro per l’Infanzia e la Gioventù Comincio dai 3, è organizzata da Tib Teatro, per la direzione artistica di Daniela Nicosia, con il patrocinio del Comune di Belluno, la Fondazione Teatri delle Dolomiti, il MIBAC, la manifestazione è effettuata con il Patrocinio di Regione del Veneto e inserita in Reteventi Cultura 2014 – Provincia di Belluno, MIUR–USR del Veneto Ufficio Scolastico Provinciale di Belluno, Agiscuola, AICS per la Cultura e Sparkasse.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.