Addestramento in grotta in Alpago

Addestramento in grotta a Tambre per il Soccorso alpino

TAMBRE D’ALPAGO – Allo scopo di condividere le tecniche di recupero e la valutazione ambientale a fondamento della collaborazione in emergenza, oltre che rinsaldare la reciproca conoscenza, si è recentemente svolta un’esercitazione congiunta nella cavità denominata Abisso, a sud est di Casera Palantina, cui hanno preso parte 14 tecnici della Stazione del Soccorso alpino dell’Alpago e della Stazione del Soccorso speleologico Veneto Orientale (entrambe appartenenti al Sasv, Soccorso alpino e speleologico Veneto). L’ Alpago è un territorio carsico nel quale si sviluppa una grandissima quantità di  cavità ipogee, tuttora in esplorazione da parte di gruppi speleologici veneti e friulani (Pordenone e Sacile).
Ritenendo di fondamentale importanza la collaborazione tra squadre di Soccorso alpino e speleologico in caso di intervento reale nel territorio, è stata così organizzata la manovra consistente nel trasporto del materiale, allestimento dei sistemi di recupero sul pozzo di ingresso  di 70 metri, imbarellamento di un ipotetico ferito e recupero vero e proprio della barella fino all’esterno, per un totale di circa 11 ore.  L’Abisso  teatro delle operazioni si apre ad una quota di 1.615 metri, è caratterizzato da un pozzo di ingresso di circa 70 metri e attualmente raggiunge una profondità totale di 180 metri.

Informazioni su Redazione 10927 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.