A Belluno smascherati 799 “furbetti del ticket”, Zaia: “Complimenti all’Ulss 1, tolleranza zero”

VENEZIA – “Complimenti all’ULSS 1 di Belluno per aver scoperto questi ‘furbetti’ del ticket che, attraverso un’autocertificazione falsa, hanno truffato non solo l’azienda sanitaria ma anche tutti i loro concittadini. È un dovere di tutte le istituzioni scoprire e emarginare questi ‘falsi poveri’ e fare in modo che la comunità venga risarcita nel più breve tempo possibile”. Sono queste le parole con le quali il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, commenta i controlli a tappeto da parte dell’ULSS 1 sulle esenzioni del ticket per il reddito del 2011. Dalle verifiche incrociate tra Regione e l’azienda sanitaria bellunese, infatti, è emerso che, su 8836 autocertificazioni, 799 non corrispondevano a verità. “Ci vuole tolleranza zero nei confronti di questi ladri – continua il Governatore – chi imbroglia sull’esenzione sta rubando ai cittadini onesti, che sono la maggior parte, e sta arrecando un danno alla comunità.” “In un momento in cui i tagli nazionali stanno mettendo a rischio anche un servizio sanitario virtuoso come quello del Veneto, non contribuire nemmeno con pochi euro al buon funzionamento della macchina sanitaria è estremamente grave. In questa Regione – conclude – non c’è spazio per chi lucra sulla povertà reale e non rispetta la comunità di cui fa parte.”

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.