Soppressione mercato Feltre: la contrarietà espressa da Confcommercio

Il sito internet di Confcommercio Belluno
Il sito internet di Confcommercio Belluno
Il sito internet di Confcommercio Belluno

FELTRE – Nella mattinata di giovedì, non appena diffuso il comunicato di soppressione del mercato di venerdì di Feltre, è stato immediato l’intervento del Sindacato Provinciale Venditori Ambulanti di Confcommercio Belluno con il quale si chiedeva al sindaco Perenzin di riconsiderare l’ordinanza adottata e si manifestavano forti perplessità sulle motivazioni della stessa, soprattutto alla luce del fatto che le previsioni di giovedì stesso, per la nottata e la mattinata di venerdì, davano solo possibili precipitazioni di qualche centimetro di neve.

«Riteniamo – si legge nella nota inviata al Sindaco – che, anche in virtù delle condizioni di grave crisi economica, la soppressione del mercato, qualora non trovasse poi giustificazione  su precipitazioni nevose difficili da affrontare o che impedissero l’effettivo svolgimento delle attività mercatali, comporterebbe un danno imprevisto e soprattutto ingiustificato».

Della serie oltre al danno anche la beffa considerato poi quanto verificatosi a livello meteorologico.

«Gli esercenti su aree pubbliche – continuava la nota – in caso di condizioni avverse, sono i primi a comprendere, di giorno in giorno, l’inopportunità di recarsi al mercato oppure la necessità di abbandonarlo anticipatamente anche a propria tutela. Nel caso in fattispecie ci saremmo quindi aspettati che l’amministrazione concedesse agli esercenti la facoltà di organizzarsi in base alle reali condizioni climatiche nella primissima mattinata del giorno di mercato allorquando, all’alba, si organizzano per recarsi presso i mercati. Condizioni avverse farebbero automaticamente desistere gli esercenti».

Era quindi  sufficiente un contatto preventivo con i referenti del Sindacato per concordare la soluzione migliore e che, nel caso in questione, viste le condizioni meteo, avrebbe garantito il regolare svolgimento del mercato ad esercenti che, come tutti, fanno della loro professione il pane quotidiano.

Comprensibili quindi le preoccupazioni legate alle giornate pre-elettorali, ai disagi viabilistici, alle attività di sgombero neve, ai decreti prefettizi o ministeriali ma, ritengono gli ambulanti, la situazione poteva e doveva essere gestita in modo diverso. Gli effetti dell’ordinanza si sono visti e vissuti, nella mattinata di venerdì, anche sull’indotto cittadino.

L’auspicio conclusivo degli ambulanti di Confcommercio Belluno è che il Sindaco, come promesso nel pomeriggio di giovedì, dia corso quanto prima ad un recupero concordato del mercato soppresso o ad altre forme di mitigazione degli ingiustificati disagi patiti dagli esercenti il mercato.

Informazioni su Redazione 10927 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.