Hockey serie A: Alleghe e Cortina positivi in gara 4 play off

Un match di hockey all'Olimpico di Cortina d'Ampezzo (Luca Mares)
Il saluto del Cortina a fine incontro (Luca Mares)
Il saluto del Cortina a fine incontro (Luca Mares)

In gara 4 dei quarti finale scudetto, l´Asiago vince all`overtime e va sul 3:1. Cortina, Milano e Alleghe pareggiano le serie, tutte sul 2:2. A Pontebba ultimo acuto del Val di Fassa. Il Pontebba saluta la Serie A.

Hafro Cortina – Ritten Sport Renault Trucks 4:1 (1:1, 0:0, 3:0)

Hafro Cortina: J.P Levasseur (Renè Baur); Paul Albers, Darrell Hay, Luca Zandonella, David Bowman, Michele Zanatta, Luca Zanatta; Giorgio De Bettin, Luca Felicetti, Erik Weissmann, Derek Edwardson, Stanislav Gron, Andrea Moser, Christian Menardi, Andrea Baldo, Renè Vallazza. Coach: Clayton Beddoes.

Ritten Sport Renault Trucks: Justin Pogge (Josef Niederstätter); Kevin Mitchell, T.J Kemp. Ingemar Gruber, Fabian Hackhofer, Markus Hafner, Klaus Ploner, Ruben Rampazzo; Dan Tudin, Greg Jacina, Domenico Perna, Ryan Ramsay, Chris Durno, Ryan Ramsay, Alex Frei, Emanuel Scelfo, Mathias Fauster, Lorenz Daccordo, Thomas Spinell, Alexander Eisath. Coach: Rob Wilson.

Reti: 1:0 Paul Albers (6.50), 1:1 Lorenz Daccordo (17.16), 2:1 Luca Felicetti (48.13), 3:1 Andrea Baldo (49.51), 4:1 Erik Weissmann (57.07).

Il Cortina vince anche all’Olimpico e aggancia il Renon. Sono due le defezioni in casa ampezzana, ovvero Ryan Dingle, per infortunio, e Francesco Adami, per squalifica. Novità di formazione importanti tra gli altoatesini, che ritrovano in un colpo solo Ingemar Gruber, Alexander Eisath e soprattutto Ryan Ramsay: l’unico assente, allora, è Matteo Rasom. È proprio il rientrante Ramsay a rendersi protagonista della prima conclusione del match, che provoca l’immediata reazione degli Scoiattoli, affidata a capitan De Bettin. Al quinto grande occasione sulla stecca di Thomas Spinell, il quale, a tu per tu con Levasseur, spara addosso al portiere avversario. Chi sbaglia paga e puntualmente si registra il vantaggio dei ragazzi di Beddoes, i quali insaccano addirittura in inferiorità, affidandosi a Paul Albers, match winner di gara 3. Il punteggio sorride ai padroni di casa sino al 17.16, momento in cui Lorenz Daccordo beffa Levasseur, pareggiando i conti. Periodo centrale decisamente meno emozionante rispetto al precedente. Le due squadre faticano a creare occasioni degne di nota e, per vivere qualche sussulto, bisogna affidarsi a qualche leggerezza fuori porta da parte di entrambi gli estremi difensori. Nelle prime battute del terzo periodo il Cortina si trova a giocare per 3 minuti e 13 secondi in powerplay, ma la guardia di Pogge regge. Quando non ci arriva il goalie è la mira degli avanti ampezzani che non funziona, come quella di Luca Felicetti. Lo stesso attaccante si riscatta prontamente al 48.13, questa volta risultando decisamente più preciso: disco sotto l’incrocio dei pali e nulla da fare per Justin Pogge. Passano appena 38 secondi ed il Cortina mette dentro pure il terzo disco, grazie ad Andrea Baldo. Gli altoatesini sembrano alle corde. Nel finale di match coach Wilson tenta la carta del sesto uomo, ma viene immediatamente punito da Erik Weissmann.

HC Valpellice Bodino Engineering – Alleghe Tegola Canadese 2:5 (0:2, 2:1, 0:2)

Valpellice Bodino Engineering: Jordan Parise (Andrea Rivoira), Florian Runer, Slavomir Tomko, Trevor Johnson, Andrea Schina, Nick Anderson, Jaroslav Spelda; Rob Sirianni, Nate DiCasmirro, Brian Ihnacak, Ralph Intranuovo, Brodie Dupont, Alex Silva, Marco Pozzi, Pietro Canale, Matteo Mondon Marin, Stefano Coco, Martino Durand Varese, Paolo Nicolao. Coach: Mike Flanagan.

Alleghe Tegola Canadese: Adam Dennis (Davide Fontanive), Francesco De Biasio, Matt Waddell, Carlo Lorenzi, Nicholas Kuiper, Luka Tosic, Sean McMonagle; Jeff Lo Vecchio, Nicola Fontanive, Gino Guyer, Vince Rocco, Daniele Veggiato, Manuel De Toni, Manuel Da Tos, Jari Monferone, Patrick Tormen, Davide Testori, Alberto Fontanive. Coach: Tom Pokel.

Reti: 0:1 Alberto Fontanive (15.50), 0:2 Sean McMonagle (19.38), 0:3 Gino Guyer (23.09), 1:3 Rob Sirianni (27.50), 2:3 Rob Sirianni (33.50), 2:4 Nick Kuiper (58.22), 2:5 Jeff Lo Vecchio (59.14).

L’Alleghe sbanca il ghiaccio del Valpellice e la serie torna in perfetta parità. I torresi si presentano davanti al pubblico amico senza Anthony Aquino, che sconta il secondo dei quattro turni di squalifica, mentre si accomoda in tribuna per turnover Paul Baier, al suo posto preferito Jaroslav Spelda. La compagine veneta, dal canto suo, non può contare sull’infortunato Jonas Johansson, con Gino Guyer che di fatto prende il suo posto. Nella prima metà della frazione iniziale i ragazzi di Flanagan possono contare su ben tre situazioni di superiorità, non riuscendo però a creare particolari grattacapi ad Adam Dennis e compagni. È così che a passare per primi sono allora gli ospiti: l’Alleghe insacca il primo disco della serata al 15.50, affidandosi ad Alberto Fontanive, abile nel deviare una conclusione di Francesco De Biasio. Le Civette non si accontentano e continuano a premere sull’acceleratore, trovando pure il raddoppio, a 22 secondi dalla sirena, con Sean McMonagle. In avvio di secondo tempo i ragazzi di Pokel possono contare su un powerplay a favore, riuscendo a sfruttarlo con Gino Guyer, autore del tris per i suoi. È in questo momento che la Valpe finalmente si scuote, tornando in scia grazie al sigillo del solito Rob Sirianni. Lo stesso bomber in forza ai torresi si ripete, poco dopo la metà della frazione, approfittando nel migliore dei modi di una situazione di 5 contro 4: per Sirianni sono 34 i gol nel corso di questo campionato. La terza frazione, con i torresi a meno uno, risulta scoppiettante: i padroni di casa ci provano con  insistenza, mentre l’Alleghe risponde colpo su colpo in contropiede, approfittando degli spazi lasciati dagli avversari. Al 53esimo occasionissima per Brodie Dupont, che, a botta sicura, centra un clamoroso palo. A segnare, allora, sono ancora gli ospiti, i quali, al 58.22, con la porta avversaria sguarnita, trasformano con Nick Kuiper. La gabbia dei piemontesi resta ancora vuota, visto che poco dopo i veneti sono costretti in 4: il risultato, però, è sempre lo stesso, con Jeff Lo Vecchio che chiude definitivamente i conti.

Serie A, martedì 26 febbraio 2013, gara 4 quarti di finale playoff

Hafro Cortina – Ritten Sport Renault Trucks 4:1 (1:1, 0:0, 3:0)
Serie “best of seven” 2:2 (0:3, 1:2, 3:2 d.t.s, 4:1)

HC Valpellice Bodino Engineering – Alleghe Tegola Canadese 2:5 (0:2, 2:1, 0:2)
Serie “best of seven” 2:2 (3:4, 3:2, 3:0, 2:5)

Migross Supermercati Asiago – HC Bolzano 4:3 d.t.s (1:1, 2:1, 0:1, 1:0)
Serie “best of seven” 3:1 (3:0, 4:1, 3:6)

Milano Rossoblu – Lupi Fiat Professional 4:2 (0:1, 2:1, 2:0)
Serie “best of seven”: 2:2 (2:1, 0:1, 1:5, 4:2)

Informazioni su Redazione 10469 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.